26enne sestese perde il controllo dell’auto che prende fuoco. Ferite lievi

0
740
Simbolo di incidente stradale

Perde il controllo dell’auto che finisce contro un palo e prende fuoco, patente ritirata in attesa dell’esito degli esami alcolemico e tossicologico
L’incidente è accaduto ieri sera in piazza Muratori. Nessun problema per il servizio tranviario

Stava transitando in via Guasti verso piazza Muratori quando, arrivato in piazza Muratori, ha perso il controllo dell’auto che, dopo una carambola, è finita contro un palo prendendo fuoco. Il conducente è rimasto illeso ma in attesa dell’esito degli esami relativi al tasso alcolemico e all’utilizzo di sostanze stupefacenti la Polizia Municipale gli ha ritirato la patente. Lo spettacolare incidente è avvenuto ieri sera intorno alle 22.30. Secondo la prima ricostruzione della Polizia Municipale una Polo della Volkswagen proveniente da Careggi arrivata in piazza Muratori ha perso il controllo invadendo la banchina della tramvia al centro della carreggiata e colpendo un cestino artistico dei rifiuti (che è stato proiettato verso il sottopasso).

 

L’auto ha concluso la sua folle corsa urtando violentemente contro un palo palo alimentazione della tramvia: la parte anteriore della vettura, distrutta, ha preso fuoco. Illeso il conducente, un 26enne residente a Sesto Fiorentino, probabilmente in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato portato in codice verde all’ospedale dove gli sono state riscontrate solo lievi ferite. La Polizia Municipale gli ha ritirato la patente in via cautelativa, in attesa dell’esito degli esami relativi al tasso alcolemico e all’utilizzo di sostanze stupefacenti. Nessun danno al palo di alimentazione della linea tranviaria: il servizio è stato interrotto brevemente soltanto in quel tratto per rimuovere i detriti sui binari. Sul posto sono intervenuti una pattuglia dell’Autoreparto, che sta ricostruendo l’esatta dinamica dell’incidente, e i Vigili del Fuoco, l’auto è stata portata in depositeria

.

Comune di Firenze

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO