“45° Trofeo Fiorelli”: vincono Bianco e Casazza

0
134
Trofeo Fiorelli di Bocce

Weekend di grandi bocce giovanili a Sesto Fiorentino, dove la Bocciofila Sestese ha organizzato il “45° Trofeo Egizio Fiorelli”, gara nazionale individuale cat. Under 18 e Under 15 valida come seconda tappa del Circuito élite e diretta dal sig. Barbato di Pistoia. Al via c’erano 82 atleti in rappresentanza di ben 12 regioni d’Italia (44 U18, 24 U15 e 14 U12), con una buona rappresentanza femminile, ben 12 ragazze. La vittoria finale è andata a Gianfranco Bianco (S.S. Sala Catanzaro) tra i più grandi, mentre Francesco Casazza della Boville (Roma) ha prevalso tra gli Under 15.

sdr

Nel dettaglio tra gli Under 18 ha presto abdicato il campione dell’anno scorso Marco Principi de La Combattente di Fano, che vanta anche un titolo europeo e che aveva vinto la prima tappa del circuito élite a febbraio a Bardolino, eliminato nella finale di girone dal compagno di nazionale Pasquale Sequino (Cacciatori Salerno). I quarti di finale hanno visto lo stesso Sequino imporsi su Carlo Brasili di Montegranaro, mentre il cagliaritano Alessio Frongia, vincitore dell’”Anteprima Fiorelli” del sabato, ha ceduto il passo ad Alex Incerti di Bentivoglio (Reggio Emilia) al termine di una gara combattutissima. Fuori ai quarti Alessandro Di Luca della Pegognaghese (Mantova) per mano del catanzarese Gianfranco Bianco che è andato a sfidare l’unico toscano riuscito a superare i gironi, Michele Mazzoni di Cortona Bocce (AR) che ai quarti aveva eliminato Gerardo d’Angelo (MGM Salerno). Bellissima la semifinale tra Incerti e Sequino col campano vincitore per 12-9, mentre è stato ampio il margine con cui Bianco ha prevalso su Mazzoni. La finale è stata tirata fino all’allungo decisivo di Bianco, che si è portato sul 12-6.

dav

Tra gli Under 15 la fase a gironi è stata fatale al vincitore della scorsa edizione Aabid Anoir Malizia (Loreto), e a Nicolò Lambertini (Italia Nuova Autoscuola Bologna), vincitore della gara di Bardolino. Le semifinali hanno visto Nicholas Rossi (Boville Roma) prevalere per 12-11 su Gilda Franceschini (Città di Perugia) al termine di una gara tiratissima, mentre Dragos Petrov (Italia Nuova Autoscala Bologna) ha ceduto all’altro portacolori della Boville Francesco Casazza. La finale tra i due compagni di squadra è stata tiratissima con Casazza che l’ha spuntata di misura per 12-11.

sdr

Sono scesi in campo anche gli Under 12 per una gara regionale: è stato Riccardo Giacomoni della Lucrezia (Pesaro Urbino) ad aggiudicarsi il trofeo, sconfiggendo in finale Kristian Metushi di Foligno.

dav

“Siamo molto soddisfatti della partecipazione a questo 45° Trofeo Fiorelli, gara giovanile di grande tradizione che ogni anno raduna a Sesto Fiorentino i migliori Under 18 e Under 15” ha dichiarato Silvano Baldi, vicepresidente della Bocciofila Sestese. “A una settimana dal trionfo dei nostri azzurri Elisa Luccarini e Gianluca Formicone ai mondiali in Argentina, è un piacere vedere quanta passione per le bocce ci sia nel settore giovanile. Grazie a chi ha organizzato questo bellissimo torneo, e grazie soprattutto a chi si dedica all’attività per i più giovani” ha dichiarato il Vicepresidente nazionale FIB Moreno Rosati, giunto a Sesto Fiorentino assieme al Consigliere Federale Maurizio Andreoli, che ha aggiunto: “Il Trofeo Fiorelli è una manifestazione importante, partecipata e ben organizzata, che ha mostrato un gran numero di iscritti e un’ottima qualità di gioco”.

dav

“E’ sempre bello veder giocare ragazze e ragazzi, il futuro delle nostre bocce” ha detto il Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti, che ha proseguito: “La Federazione sta investendo molto sulle nuove leve, anche in Toscana stiamo intervenendo molto nelle scuole e nei bocciodromi per diffondere la nostra disciplina”. Tra i rappresentanti toscani della Federazione erano presenti i Consiglieri Simone Mocarelli ed Enza Lombardi e il delegato di Firenze Stefano Bartoloni.

Alle premiazioni era presente il vicesindaco di Sesto Fiorentino Damiano Sforzi: “La città di Sesto e la Bocciofila Sestese si sono dimostrate ancora una volta accoglienti nei confronti dello sport. Il Trofeo Fiorelli è ormai un appuntamento fisso a cui è impossibile mancare”.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO