80 anni dalle leggi razziali: al via il progetto promosso dal Comune di Sesto

0
59

Prende il via il progetto “1938-2018. Ad ottanta anni dai provvedimenti per la difesa della razza italiana”, promosso dall’Amministrazione Comunale e rivolto agli studenti delle scuole superiori di Sesto Fiorentino e a tutta la cittadinanza.

Sabato 7 aprile, alle ore 11,15 presso l’Auditorium del Liceo Agnoletti, la ricercatrice Marta Baiardi aprirà il ciclo di conferenze che caratterizzeranno la prima fase del progetto, con un incontro dal titolo “Persecuzione antiebraica e letteratura”. Giovedì 12 aprile, alle ore 10,15, presso l’Aula magna dell’IISS Calamandrei, lo storico Giovanni Gozzini terrà una conferenza dal titolo “I provvedimenti sulla razza e la macchina della propaganda”; chiuderà il ciclo la professoressa Valeria Galimi dell’Università Statale di Milano con la conferenza “La persecuzione razziale in provincia” che si terrà sabato 5 maggio, alle ore 10,15, presso l’Aula magna del Liceo Artistico di Sesto Fiorentino.

Con il coordinamento scientifico della stessa professoressa Galimi si svolgerà la seconda parte del progetto, che vedrà impegnati fino alla primavera del 2019 sei studenti delle classi quarte degli istituti superiori di Sesto Fiorentino. Per loro si apriranno le porte dell’archivio storico del Comune di Sesto, dove potranno consultare documenti e fonti originali per realizzare un lavoro che sarà presentato nell’ambito delle celebrazioni del 25 aprile 2019.

Approfondire la Storia, confrontarsi con una pagina vergognosa come quella delle leggi razziali è l’antidoto migliore contro il ritorno dei fascismi e degli estremismi che avvelenano la nostra società – spiega il sindaco Lorenzo Falchi – Questo progetto si affianca alle iniziative messe in campo dalla nostra Amministrazione comunale in occasione del 25 aprile e all’impegno con ANED per l’organizzazione dei viaggi della memoria nei campi di sterminio nazisti. Tra gli elementi qualificanti, spicca senz’altro la condivisione del programma con la Comunità ebraica fiorentina, l’inizio di un rapporto che vogliamo far crescere e approfondire in futuro. Un ringraziamento va a tutti i docenti coinvolti e, in particolare, alla professoressa Galimi che ha offerto la propria disponibilità per guidare gli studenti nel lavoro di archivio”.

Comune di Sesto Fiorentino

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO