Aeroporto, al via i lavori di miglioramento idraulico-ambientale. Interventi propedeutici alla nuova pista

0
453
lavori aeroporto Firenze

Sono iniziati nella mattinata di martedì 14 maggio i lavori di miglioramento idraulico-ambientale dell’aeroporto di Firenze. Gli interventi, che dureranno sette mesi, prevedono la realizzazione di vasche di contenimento e di impianti di depurazione che consentiranno di reimmettere acqua depurata nei canali di scarico.

Presenti al taglio del nastro: Dario Nardella, sindaco di Firenze, Marco Carrai e Roberto Naldi, rispettivamente presidente e vice presidente esecutivo di Toscana Aeroporti, e Vincenzo Ceccarelli, assessore alle infrastrutture della Regione Toscana.

Vasca aeroporto Firenze

Oggi inauguriamo l’avvio di un intervento particolarmente importante sia per la tutela dell’ambiente sia in ottica strategica poiché già progettato per essere compatibile con la nuova pista dell’aeroporto“, ha commentato Marco Carrai.

E’ una vasca di laminazione e trattamento delle acque. La funzione è quella di prevenire l’inondazione sia dell’attuale aeroporto sia della nuova pista – ha detto Roberto Naldi -. Le acque vengono trattate con una depurazione e poi immesse in rete già depurate. E’ un’opera fatta in ottica dell’organizzazione della nuova pista, ma che guarda anche alla sensibilità ambientale. L’opera è considerabile preliminare alla nuova pista. Non è all’interno della somma delle opere del Masterplan, siamo all’interno del sedimero aeroportuale, non abbiamo espropriato nulla. I lavori dureranno circa sei-sette mesi e costano poco meno di due milioni di euro. I tempi per la nuova pista? Sono confermati: continuiamo a pensare che i lavori possano cominciare all’inizio di ottobre“.

E’ un’opera fondamentale per la sicurezza idraulica dell’aeroporto e dell’area circostante – ha proseguito il sindaco Dario Nardella -. Serve per l’attuale assetto dell’aeroporto e, soprattutto, è propedeutica alla nuova pista. Le vasche sono un’opera di ingegneristica di una certa rilevanza e sono una risposta concreta alle polemiche sull’impatto ambientale dell’attuale aeroporto e del nuovo. Questa opera dimostra che c’è la massima attenzione verso l’ambiente e la prevenzione del rischio idraulico. Nella Valutazione d’Impatto Ambientale ci sono prescrizione nette e chiare che noi stiamo rispettando una ad un una col massimo scrupolo“.

Per quanto riguarda l’inizio dei lavori della nuova pista da 2.400 metri, Dario Nardella è più ottimista di Roberto Naldi: “Cominceranno in estate“, ha detto il sindaco di Firenze.

Qui sotto le parole di Vincenzo Ceccarelli.

STEFANO NICCOLI

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO