Aeroporto, Spinelli (MDP): “Favorevole se non c’è rischio ambientale e sanitario”

0
173

Per la Toscana e’ prioritario realizzare infrastrutture utili alle esigenze di mobilita’ dei cittadini, sostenibili a livello economico e ambientale, compatibili con il tessuto urbano e sociale, in grado di migliorare la qualita’ della vita di tutti. La discussione sulla pista di Peretola, invece, sta diventando surreale. Questo non e’ uno scontro tra tifoserie, a favore o contro la pista. Gli aeroporti e le piste non si fanno ne’ per Confindustria ne’ per Toscana Aeroporti: si fanno se servono ai cittadini, alla citta’ 
e alla Toscana tutta“.

E’ quanto dichiara Serena Spinelli, capogruppo Articolo Uno Mdp in Consiglio regionale a seguito del parere integrativo della commissione tecnica Via sul progetto del nuovo Master Plan per l’aeroporto di Firenze. “E si fanno – aggiunge – se sono compatibili con l’ambiente, con la salute pubblica e con il modello di sviluppo che abbiamo in mente per Firenze e per la regione“. 

Per Spinelliin ogni caso la valutazione economica non puo’ passare sopra alla questione ambientale e alla salute pubblica. In tal senso, il cambio in corsa da parte del Governo delle regole per la procedura di VIA, con il decreto legislativo 104 del giugno scorso, non rende sufficientemente trasparente questo punto e rischia di esautorare la Regione su provvedimenti che hanno un grande impatto sulle comunita’. A mio parere la questione esiste e va fugata, e bene fanno i sindaci, in quanto rappresentanti delle comunita’ interessate e autorita’ sanitarie 
del territorio, a chiedere chiarezza e a esprimere la loro posizione. La mia e’ semplice ma rigorosa: se il progetto della nuova pista progettata non comporta rischio ambientale e sanitario, e risponde a un modello di sviluppo compatibile, sono favorevole. Viceversa sono contraria“.

Ansa

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO