Calenzano, ordinanza anti degrado per le aree incolte

0
137
Comune di Calenzano

Una specifica ordinanza per obbligare i proprietari di terreni a mantenerli decorosi, tramite il taglio dell’erba, la rimozione delle ramaglie e di eventuali rifiuti abbandonati. È stata emanata dal Comune per far fronte a situazioni di degrado che potrebbero divenire anche di pericolo, avvicinandosi la stagione estiva degli incendi.

Nell’ordinanza si obbligano i proprietari di aree verdi in aree urbane ed extraurbane al taglio dell’erba almeno due volte l’anno, entro il 31 maggio ed entro il 31 agosto, come già previsto dal regolamento comunale del verde, a rimuovere eventuali rifiuti abbandonati, anche da terzi, e a realizzare le dovute protezioni per evitare nuovi abbandoni.

I terreni incolti, oltre che rappresentare un elemento di degrado, comportano rischi in caso di incendio, ma anche dal punto di vista igienico-sanitario per il proliferare di infestanti e insetti dannosi.

Ai proprietari di terreni che non ottemperano a tali disposizioni saranno applicate le sanzioni previste dal regolamento comunale del verde, oltre alle eventuali ricadute penali.

Scarica l’ordinanza.

Comune di Calenzano

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO