Calenzano: vendita immobile via Giotto, la denuncia di Fratelli d’Italia

0
252
Da sinistra: Giovanni Donzelli, Americo D'Elia, Claudio Gemelli

E’ notizia di pochi giorni fa la vendita dell’immobile di via Giotto a Calenzano. Il fatto ha scatenato la reazione di Americo D’Elia, consigliere comunale di Fratelli d’Italia:

Nemmeno a fine mandato il sindaco Biagioli la smette di raccontare favole e non si smentisce mai.

Il 7 febbraio con un comunicato stampa si annunciava che era stata aggiudicata l’asta per la vendita dell’immobile di Via Giotto, un immobile posto al centro del paese di tre piani più sottotetto con una consistenza catastale del fabbricato pari a circa 3.845 mc., la superficie catastale è di mq. 1.446 e una superficie commerciale del fabbricato, pari a complessivi 1.154,92 mq. Con cat. B4.

Quindi più che vendita, noi diciamo una svendita totale, visto che eravamo partiti già da 900000 euro e quel bene era allineato in bilancio per un valore di circa 800 000 euro come dichiarato dallo stesso Assessore Prestini ad una delle mie ultime interrogazioni proprio sul quell’immobile quando si chiese di destinarlo ad edilizia popolare visto anche le richieste di aiuto di tanti nostri concittadini sotto sfratto che arrivano in questi mesi.

L’immobile dopo tre aste deserte è stata aggiudicato da un asta fantasma, al presso di 723.900 in un’asta non pubblicata sul sito del Comune e che come loro stessi dichiarano sono state  invitate due società.

Quindi mi chiedo: che asta è se  si partecipa ad invito?

Dal sito della Calenzano Comune srl infatti l’ultimo avviso di asta deserta è del 17 ottobre 2018 e nel 2019 non ci sono avvisi, per quale motivo?

Ma la cosa più sconcertante è la dichiarazione del Sindaco che afferma che la vendita servirà a finanziare il piano degli investimenti, come la nuova palazzina dei Vigili o le nuove scuole a Dietropoggio

Se non fosse perché ormai siamo abituati a certe uscite dopo 5 anni, diremmo che siamo su scherzi a parte.

Infatti niente di falso in quelle dichiarazioni visto che la scuola a Dietr poggio ha già un finanziamento regionale approvato come si dice nella delibera di giunta Numero 7 del 15-01-2019 per oltre un milione di Euro. Infatti con delibera n.1204 del 15.12.2014 la Giunta Regionale della Regione Toscana ha approvato la graduatoria dei Comuni finanziati, da cui risulta a favore del Comune di Calenzano per il progetto in oggetto la somma di €1.050.000,00 e la palazzina dei Vigili come la stessa delibera Numero 82 del 16-05-2017 dice che alla Calenzano Comune srl verrà concessa l’opzione all’acquisto dell’Immobile al prezzo “a corpo” di Euro 990.000,00 (novecentonovantamila/00), oltre iva e accessori di legge da esercitarsi entro il termine massimo e improrogabile del 31.03.2021.

Quindi non si capisce con 700000 euro, dopo aver svenduto un palazzo di 4 piani, quante cose vorrebbe finanziare ?  

A questa frasi contraddittorie e prive di ogni fondamento non possiamo che rispondere con un esposto immediato che presenteremo nei prossimi giorni, per fare luce su quest’asta ancora sconosciuta e dai lati poco chiari visto che a tutt’oggi sul sito non è ancora stata aggiornata la vendita e non sappiamo chi sia l’aggiudicatario.

Ma la cosa che ci sconcerta è questo legame con la caserma dei Vigili contestata anche dalla stessa Sinistra per Calenzano, e proprio nella Delibera di giunta n° 18 del 29.01.2019 la giunta si è spaccata votando per la prima volta in una giunta,  sull’autorizzazione per l’acquisto della sede dei vigili con il voto contrario dell’assessore Burberi”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO