Campi, Caruso (FI): “Biblioteca aperta un sabato al mese? Siamo insoddisfatti”

0
48

Stamani l’amministrazione comunale ha annunciato che la Biblioteca comunale estenderà il proprio orario di apertura fino alle 18 della giornata del sabato ma solo in via sperimentale e solo una volta al mese per quattro sabato da maggio a luglio (LEGGI QUI).

 

Immediata la nota di Angelo Victor Caruso, responsabile dei giovani di Forza Italia a Campi Bisenzio che boccia, senza appello, la misura adottata giudicandola oltremodo tardiva e assolutamente insufficiente.

 

Come noto, ricorda Caruso, nel 2016 eravamo stati noi giovani di Forza Italia a lanciare la proposta  “#OpenBiblioteca” con la quale si chiedeva di estendere  l’orario di apertura della biblioteca comunale di Campi Bisenzio. La proposta, presentata poi sottoforma di Mozione in Consiglio Comunale dal capogruppo Gandola, prevedeva di pianificare un’estensione dell’orario d’apertura al pubblico della biblioteca e garantire l’erogazione di un miglior servizio in favore della collettività ed in particolar modo della popolazione giovanile che frequenta in gran numero la Biblioteca presso Villa Montavo“.

 

Al riguardo, ricorda Gandola, il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità  la mozione che conteneva la richiesta di orari più elastici ed al passo con i tempi affinché la Biblioteca potesse  aprire al pubblico il sabato pomeriggio come già avviene a Sesto. La proposta è però rimasta nel cassetto per due anni, per poi essere rispolverata da una ennesima mozione di maggioranza usata come paravento per questa apertura del tutto propagandistica. Aprire la biblioteca per un solo sabato pomeriggio al mese è una misura da campagna elettorale di bassissima lega. Si tratta di una misura tardiva e insufficiente che non può soddisfare le richieste che tanti giovani da sempre hanno rivolto all’amministrazione comunale. Eppure l’estensione dell’orario potrebbe avvenire con un miglior riparto del personale già dedicato ovvero prevedendo la forma di incentivo fiscale al volontariato, in aggiunta al personale, grazie alla formula proposta dal Decreto Sblocca-Italia. Ancora una volta l’amministrazione del Sindaco Fossi si dimostra incapace a soddisfare le richieste e assume iniziative spot assolutamente inadeguate e insufficienti che, nel caso della biblioteca, non consentono di adeguarla agli orari giá vigenti negli altri Comuni della Piana“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO