Campi, Gandola (FI): “Nomadi anche in via delle Cicogne, la misura è colma”

0
133

Anche durante le festività pasquali, non solo è continuato a perdurare, completamente indisturbato, l’accampamento dei nomadi presso l’area parcheggio dell’Uci Cinema, ma da ieri una decina di camper sono presenti anche presso Via delle Cicogne alle Piaggiole, la strada del nuovo complesso a destinazione produttiva che si dirama da via Tosca Fiesoli e si raccorda con via Chiella dove si trova il nuovo magazzino dell’Esselunga.

La misura è colma – sbotta Paolo Gandola, capogruppo di Forza Italia a Campi Bisenzio.

Lo scenario è sempre lo stesso: lunghi filari di panni tesi, carcasse di immondizia abbandonati, latrina a cielo aperto, utilizzo abusivo dell’illuminazione pubblica  e tanti minori che scorrazzano in entrambi gli accampamenti presenti in questi giorni.

Tutto questo è inaccettabile e continuerà a ripetersi all’infinito fin quando la Giunta comunale non adotterà il Daspo Urbano. Solo con questo strumento, infatti, gli allontanamenti potranno produrre effetti reali ed evitare che, dopo poche ore, gli stessi camper appena allontanati ritornino sul solito posto facendosi beffa di tutte le istituzioni del territorio ed umiliando gli stessi agenti della polizia municipale, che privi di strumenti, hanno le mani legate.

Finalmente, lo scorso 17 aprile sull’albo pretorio è stata pubblicata l’ordinanza con la quale si prevede l’installazione di  limitatori di altezza al parcheggio di via F.lli Cervi presso l’UCI Cinema.

Anche il dirigente del 5° settore che ha firmato l’ordinanza ha confermato  quanto da mesi Forza Italia sta denunciando con forza: “lo stazionamento dei nomadi genera inconvenienti di tipo igienico sanitario, dato che l’area risulta priva di servizi igienici e appositi impianti di smaltimento dei liquami e dei rifiuti”. Per questo, si legge  ancora nell’ordinanza, “si ritiene necessario interdire l’accesso alle suddette aree ai caravan, camper e simili, installando dei portali limitatori di altezza che garantiscono comunque l’acceso agli autoveicoli” .

L’ordinanza, peraltro – continua Gandola – riporta che da parte del legale rappresentante dell’Uci Cinema è pervenuta il 16 gennaio scorso una richiesta per l’istallazione di limitatori di altezza al fine di evitare lo stazionamento di carovane di nomadi che comportano gravi rischi per la sicurezza pubblica oltre a inconvenienti di carattere igienico.

Finalmente, apprendiamo con sollievo la richiesta, ma la stessa è giunta fortemente in ritardo visto che la problematica si trascina irrisolta almeno dal luglio scorso e anche negli anni passati vi erano stati episodi analoghi. 

In ogni caso dalla pubblicazione dell’ordinanza sono già trascorsi dieci giorni, è tempo di passare dalle parole ai fatti installando davvero tali portali così da risolvere una volta per tutte l’annosa problematica che prima di tutto dovrebbe stare a cuore alla multisala stessa.

Si vada dunque avanti spediti anche se qualche associazione camperisti ha già avuto da ridere, l’installazione dei portali è l’unica soluzione possibile laddove vi sono problemi di ordine igienico sanitario come in questo caso. Tuttavia, non potendo installare sbarre dovunque, l’applicazione del daspo urbano è l’ulteriore strumento idoneo per sgomberare con efficacia tutti gli altri accampamenti”.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO