Campi, Gandola (FI): “Ok il condominio solidale, ma emergenza sociale è ancora grave”

0
81

Dopo aver partecipato all’inaugurazione odierna, anche Paolo Gandola, Capogruppo Forza Italia a Campi Bisenzio, esprime forte apprezzamento per il progetto “Casa Diletta al Palagio”, il condominio solidale come cura verso l’autonomia e il reinserimento.

Posto che questo straordinario risultato è da ascrivere globalmente alla Misericordia di Campi Bisenzio, Auser Abitare solidale e la Società della Salute, poco e nulla centrando l’amministrazione comunale, non posso esimermi dall’esprimere la nostra soddisfazione visto che nel 2014 siamo stati noi di Forza Italia a richiedere con una Mozione (delibera n.85 del 12/06/2014), approvata all’unanimità, di sviluppare il progetto di coabitazione Abitare solidale oggi diventato realtà anche a Campi Bisenzio.

E’ dunque un bene che sia finalmente decollata una buona idea avanzata da Forza Italia che produrrà anche a Campi benefici immediati. Tuttavia, ciò posto, i dati ci dicono che l’emergenza sociale ed abitativa a Campi è ancora molto grave. Serve dunque uno sforzo maggiore da parte di tutti i soggetti coinvolti.

Nei giorni scorsi, infatti, racconta Gandola, ho richiesto all’ufficio anagrafe del Comune di Campi Bisenzio  di avere contezza del nuovo dato sui cittadini residenti presso la Casa comunale ed è così emerso come non vi sia stato alcun netto miglioramento.

Nel 2013 quando questa Giunta è entrata in carica i cittadini residenti presso la casa comunale erano 56, un numero già alto che si è grandemente aggravato negli anni successivi. Nel 2014 i senza fissa dimora sono arrivati a 64, nel 2015 a 77, nel 2016 a 92 e nel 2017 a 84. Sebbene queste persone non vivano sotto le stelle, hanno ottenuto l’iscrizione presso le liste dei residenti nella casa comunale proprio non disponendo di una fissa dimora.

Si tratta di numeri sconcertanti se si tiene conti che in tutti gli altri Comuni della Piana Fiorentina i senza fissa dimora non arrivano nemmeno a 10 e in alcuni casi sono addirittura pari a zero. A Campi invece, dall’inizio dell’avventura politica del Sindaco Fossi si è assistito ad una impennata invereconda che ci lascia sconcertati e che testimonia come, al di là dell’inutile profluvio di parole, sia ancora grandemente diffusa una emergenza sociale e abitativa che riguarda la nostra Comunità.

Forza Italia rilancia dunque le proprie proposte: si istituisca il progetto del conto di solidarietà, si attivi l’emporio solidale, si istituisca il servizio del pronto intervento sociale e si proceda ad un puntale censimento di tutte le case popolari per verificare anomalie e criticità legate ad assegnazioni non coerenti con le reali disponibilità economiche dei residenti.

Si lavori dunque, tutti insieme di più e meglio per far uscire dal tunnel quelle troppe persone e quelle troppe famiglie del nostro territorio che vi sono piombate da troppo tempo, peraltro, senza averne alcuna colpa.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO