Campi, Gandola (FI): “Tornato accampamento nomadi, intervenga il Prefetto”

0
32

Nella serata di lunedì 8 ottobre è ricomparso il campo nomadi nei pressi del ponte Einstein a Campi Bisenzio. Un fatto, questo, che ha mandato su tutte le furie Paolo Gandola, capogruppo di Forza Italia:

Adesso intervenga il Prefetto. Campi Bisenzio continua ad essere ostaggio dell’accampamento dei nomadi. Serve maggior rigore e sopratutto tolleranza zero. 

Ieri sera alcuni cittadini mi hanno informato della presenza di un nuovo accampamento di nomadi nell’area parcheggio nei pressi del Ponte Einstein e prontamente ho comunicato la notizia al comando della Polizia Municipale. Tuttavia, sono mesi che l’amministrazione comunale informa che sta adottando il daspo Urbano e prevedendo l’adozione di apposite sbarre ma ad oggi nulla è diventato realtà e nel frattempo continuano a dilagare illegalità e degrado. È inaccettabile che dopo nemmeno quindici giorni dall’ultimo allontanamento,  i nomadi siano già tornati e continuino di nuovo a cucinare all’aria aperta, con bombole del gas e accensione di fuochi vivi, stendendo i panni lungo la strada e lasciando puntualmente rifiuti sparsi in tutta l’area. 

Da tempi chiediamo, invano, all’amministrazione comunale di intervenire  tempestivamente con maggior rigore identificando tutti gli occupanti presenti e procedendo ad una verifica puntale di tutti i mezzi. Si verifichi, ancora, se i minori presenti risultino iscritti alla scuola dell’obbligo e in caso contrario si assumano tutti i provvedimenti conseguenti. 

Non basta farli allontanare, occorre procedere al controllo ed un eventuale sequestro dei mezzi se vogliamo davvero debellare il fenomeno. 

Per questo Forza Italia chiede l’intervento del Prefetto affinché si ponga il tema al prossimo incontro del Comitato metropolitano per la sicurezza e l’ordine pubblico. Si tratta di condotte inaccettabili che non possono rimanere impuntite, dinanzi a chi utilizza la nostra città come latrina a cielo aperto pensando di potersi  comportare da padrone“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO