Campi, Lega: “Dovremo rendere il territorio più controllato e più vivibile”

0
29

Sarà nostro scopo primario portare avanti il delicato tema sicurezza a Campi Bisenzio, nel rispetto delle regole e della legalità ma soprattutto, con una chiara volontà politica di rendere il territorio più controllato e vivibile anche nelle ore notturne. Ciò porterà ad una diffusa percezione di benessere , e permetterà ai campigiani di tornare a godere pienamente del proprio territorio“, dichiarano congiuntamente il segretario provinciale della Lega Alessandro Scipioni e quello cittadino Filippo La Grassa.

Un forte incremento della videosorveglianza, un impegno per portare l’amministrazione comunale a cooperare con le forze dell’ordine al fine di poter avere più operatori di sicurezza sul territorio. Monitoraggio costante di parchi pubblici e giardini, per poter evitare soprattutto che diventino luoghi di spaccio, contrasto alle attività commerciali non regolari e controlli serrati per imporre anche ai gestori di attività etniche, il massimo rispetto della legislazione italiana“.

“Sono stato invitato a venire ad incontrare i cittadini di Campi Bisenzio, dai locali dirigenti leghisti. Durante questa prima fase amministrativa mi è stato impossibile venire nel vostro territorio causa gli impegni istituzionali. Ma farò quanto in mio potere, per poter  venire al più presto a visitare la vostra realtà, e offrirò agli amici leghisti campigiani tutto il supporto tecnico necessario per poter affrontare le tematiche della sicurezza e di un immigrazione sostenibile che responsabilizzi i nuovi arrivati e crei un integrazione reale enel rispetto assoluto della legalità. Come ha affermato Matteo Salvini, ora serve buon senso, rigore e serietà. Gli immigrati regolari nonostante le menzogne della sinistra e dei suoi amichetti, stanno con il ministro degli interni. Porteremo le linee guida di Matteo Salvini avanti anche grazie alla nuova amministrazione di Campi Bisenzio“, conclude il responsabile immigrazione della Lega nord, è recentemente eletto al Senato Toni Iwobi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO