Campi, Teatrodante Carlo Monni: il programma della stagione 2017-18

0
52
Tutto Sesto

Una grande esposizione di opere d’arte in scena accompagnata da un concerto orchestrale per festeggiare i decennali di due tra le più importanti istituzioni culturali di Campi Bisenzio. Questo sarà “Opere in concerto – Museo Manzi e Teatrodante Carlo Monni dieci anni insieme con la M maiuscola”, l’evento che si terrà domenica 15 ottobre alle ore 21.00 al Teatrodante Carlo Monni (piazza Dante 23, Campi Bisenzio) in collaborazione con il museo dedicato a Antonio Manzi, che costituirà uno degli appuntamenti di punta della nuova stagione di iniziative 2017/2018 del teatro.

Una selezione di lavori di Manzi salirà sul palcoscenico per un suggestivo allestimento con la regia di Andrea Bruno Savelli, sulle note di brani classici eseguiti dal vivo dall’orchestra La Filharmonie, compagine sinfonica diretta dal Maestro Nima Keshavarzi e formata da 40 musicisti tutti under 35, con alcuni dei più brillanti professionisti del panorama toscano. Il programma musicale si aprirà con il “Concerto per due Clavicembali e Orchestra in Do minore, BWV 1060” di Johann Sebastian Bach, che vedrà esibirsi agli archi Simone Stella e Francesco Fornasaro. Si continua con “Il tramonto per Voce o Orchestra d’archi” di Ottorino Respighi, con la partecipazione del soprano Francesca Caligaris, e con “Sinfonia per archi N° 10 in Si minore” di Felix Mendelssohn Bartholdy, per terminare con l’ “Adagio e Fuga in Do minore, K. 546” di Wolfgang Amadeus Mozart. La serata inaugurerà un cartellone di iniziative che domenica 3 e 10 dicembre alle 17.00 porterà il teatro nei locali del Museo Manzi (villa Rucellai, piazza della Resistenza, Campi Bisenzio), con una serie di letture tratte dai “Canti Orfici” di Dino Campana per indagare il curioso legame tra Antonio Manzi e l’autore marradese, a cura di Andrea Bruno Savelli. Le iniziative, completamente gratuite, sono promosse grazie al contributo di Unicoop Firenze.

Devo molto alla sensibilità del direttore artistico del Teatrodante Andrea Bruno Savelli e all’amministrazione di Campi Bisenzio – dice Antonio Manziper averci proposto di realizzare una serie di iniziative dedicate ai due poli culturali che da dieci anni a questa parte nutrono e danno linfa al nostro comune. Il museo si sposterà nel teatro per una sera, trasformando il palcoscenico in una sorta di studio che riassumerà gran parte della mia carriera: dalle sculture in gesso ai quadri a olio, dai grandi disegni giovanili, più sofferti e inquietanti, fino ai dipinti in cui il dolore si dissolve lasciando il posto ai colori, alla gioia, all’emozione della vita. A seguire poi sarà il teatro a spostarsi nel museo, e lo farà attraverso la poesia di Dino Campana: un artista per cui nutro infinito amore e che condivide con le mie prime opere la matrice inquieta, un alleato delle mie emozioni. C’è anche un aneddoto curioso che mi lega a lui: agli inizi della mia carriera disegnavo sui marmi dell’Antica Trattoria Sanesi a Lastra a Signa, nella cui locanda Campana ha vissuto per ben due anni.”

Le iniziative del Teatrodante Carlo Monni per il nuovo anno, oltre alla stagione di prosa che si è aperta mercoledì scorso con il sold out per l’Anatra all’Arancia con Luca Barbareschi e Chiara Noschese, e che proseguirà con Massimo Dapporto, Isabella Ferrari, Iaia Forte, Giorgio Pasotti, Violante Placido, Paolo Ruffini, Asia Argento e Nicoletta Braschi, proporrà fino ad aprile 2018 più di 55 eventi tra spettacoli teatrali, danza, proiezioni, letture, iniziative per ragazzi e famiglie, eventi di beneficienza e musical.

Tra le novità gli spettacoli pomeridiani dedicati ai ragazzi, per portare a teatro tutta la famiglia. Sul palcoscenico prenderanno vita le storie di terribili pirati, di mappe del tesoro e di isole misteriose raccontate in “Nel Mar dei Sargassi” di AttoDue per la regia di Manola Nifosì (12 novembre), e l’avventura di “Pierino e il lupo”, il capolavoro del maestro russo Sergej Prokof’ev diretto da Andrea Bruno Savelli nella produzione di Teatrodante Carlo Monni e Orchestra Filharmonie (26 novembre). Ancora firmato Teatrodante Carlo Monni, insieme alla Fondazione Scuola di Musica di Fiesole onlus, l’adattamento di Andrea Bruno Savelli delle “Favole al telefono” di Gianni Rodari (8, 9 e 10 dicembre), che sarà seguito dalle magiche illusioni e dai giochi di prestigio di Mattia Boschi, veterano dell’intrattenimento per i più piccoli, nel suo nuovo spettacolo “Incanto”, prodotto da MB studio (15 dicembre). Largo alle peripezie dell’anziano e ricchissimo barone protagonista di “C’era due volte il Barone Lamberto”, il celebre racconto di Rodari reinterpretato da Andrea Bruno Savelli e presentato dal Teatrodante insieme a Centro Iniziative Teatrali (6 e 7 gennaio). Conclusione con un grande classico: “i musicanti di Brema” dei Fratelli Grimm, nella messa in scena di Teatro Perdavvero, di e con Marco Cantori (25 marzo).

Arriva all’ottava edizione la rassegna dedicata a Andrea Cambi, che seleziona il meglio della comicità toscana in omaggio al grande comico scomparso nel 2009. Tre gli appuntamenti: si parte il 3 febbraio con “FRANCESCO NUTI andata, caduta e ritorno”, il racconto a tinte forti della vicenda artistica e umana di Nuti. Le passioni, le delusioni, gli esordi, il successo e la depressione, scritto e diretto da Valerio Groppa e interpretato da Nicola Pecci, con musiche originali composte dallo stesso Francesco Nuti insieme al fratello Giovanni. Il 17 febbraio sarà il momento di “Come lo spiego a IO? Confessioni di un uomo quasi libero”, racconto comico-musicale di e con Andrea Bruni che esplora i temi della trasformazione e del cambiamento, mentre il 23 marzo Katia Beni e Anna Meacci saranno protagoniste di un “The best of” che racchiude il meglio della loro ironia dissacrante e irresistibile.

Torna Teatro nel Teatro: un vero e proprio ridotto allestito sul palco del Teatrodante. Apertura con “In assenza. Atti unici per donne singole”, 4 monologhi al femminile scritti e diretti da Andrea Bruni, tra fiumi di parole e mari di risate, che vedranno in scena le attrici Alice Capozza, Elisa Missaggia, Lara Torriti e Alessia De Rosa (1 e 2 dicembre); seguono “Le canzoni sfortunate”, la conversazione firmata da Andrea Bruno Savelli tra un professore (Nicola Pecci) e il suo allievo alle soglie dell’esame di maturità (Lorenzo Socci), tra dubbi universali sull’esistenza accompagnati dalle note di Fabrizio De André (13 gennaio), per terminare con “IO SO e HO LE PROVE”, lo spettacolo di e con Giovanni Meola che racconta la scelta di un manager, dopo un quarto di secolo al servizio della più importante banca italiana, di denunciarne tutte le nefandezze (24 marzo).

Non solo teatro, ma anche danza al Monni, con la Compagnia Junior Balletto di Toscana diretta da Cristina Bozzolini. Tre gli spettacoli in cartellone: “Voyage”, lavoro diretto e coreografato da Arianna Benedetti che si presenta come una metafora di percorsi oggi comuni a molteplici generazioni di giovani, in una omogeneità di comportamenti globalizzati, tra nostalgia e suggestioni (16 febbraio), l’appuntamento dedicato alla danza contemporanea (6 aprile), e una rilettura della “Bella Addormentata” firmata dal regista e coreografo Diego Tortelli (28 aprile).

Tanti anche gli eventi speciali, tra cui il ciclo di 4 incontri dal titolo “Democrazia affettiva, la facile felicità”, pensati come una ricerca giocosa di una relazione più facile con i bambini, tra momenti di teatro e discussione attiva (27 e 28 ottobre, 10 e 11 novembre), la giornata sperimentale dedicata alla lettura di portfolio fotografici e immagini singole a cura del Gruppo fotografico Ideavisiva (29 ottobre), e i musical “La sposa cadavere”, di Magnoprog e Nicola Magnini per la regia di Riccardo Giannini, dalla fiaba resa famosa dal celebre film d’animazione di Tim Burton (18 e 20 gennaio), e “West Side story”, adattamento del capolavoro di Arthur Laurents presentato da Associazione Dyoniso attori per caso (10 febbraio).

In programma anche spettacoli di beneficienza promossi dalle associazioni del territorio, tra cui Associaizone Patchword (14 ottobre), Amicodivalerio associazione onlus (7 dicembre), Avis comunale di Campi Bisenzio in collaborazione con Accademia danza Hidron (23 dicembre), Associazione Elisabetta e Mariachiara Casini Onlus (27 gennaio) e Associazione Giglio Amico onlus in collaborazione con I manicomici (7 e 8 aprile).

Anche il foyer del teatro ospiterà un suo cartellone di iniziative. A partire da venerdì 10 novembre tutti i secondi venerdì del mese sarà possibile prendere parte a un appuntamento di letture poetiche organizzato dal Circolo Culturale Larocca. A partire dalle ore 18.00 si riscopriranno grandi classici della letteratura italiana e internazionale come l’“Antologia di Spoon River” (10 novembre), le poesie delle scuole di una volta (7 dicembre), le poesie d’amore (12 gennaio), le poesie di Don Milani (9 febbraio) e gli scritti delle grandi poetesse (9 marzo). Da febbraio in programma anche tre incontri con il cinema documentario di Leandro Giribaldi, già allievo di maestri quali Ermanno Olmi e Mario Brenta, oltre che autore di diversi film. In programma “Pinocchio, il pescecane e il mare all’Osmannoro” (2 febbraio), “Giovanni Fattori pittore vero” (16 febbraio) e “Il futurismo a Firenze” (2 marzo).

Durante la stagione 2017/2018, inoltre, il Teatrodante sarà in tournée con tre importanti produzioni, che gireranno l’Italia e la Toscana da novembre a gennaio. Si tratta di “Io ci sono” di Andrea Bruno Savelli, la storia vera di Lucia Annibali, l’avvocatessa sfregiata dall’acido che si è fatta portavoce dei diritti delle donne contro la violenza maschile, portata in scena a Campi Bisenzio nel 2016 con un grandissimo riscontro di pubblico e critica (18 e 19 novembre a Figline Valdarno (AR), 23 novembre a Pordenone, 25 novembre a Bellaria (RN), 12 e 13 dicembre a Campi Bisenzio (Fi), 14 dicembre a Camaiore (LU), 15 dicembre a Monte San Savino (AR) e 16 dicembre a Castagneto Carducci (LI)), “La briscola in cinque”, che prima di arrivare al Monni debutterà al Teatro di Rifredi di Firenze (dal 29 al 7 gennaio), e “Le favole al telefono”, tratto dal romanzo di Marco Malvaldi per la regia di Andrea Bruno Savelli e con Sergio Forconi, che dopo la rappresentazione al Teatrodante si sposterà sempre al Teatro di Rifredi (28 e 29 gennaio).

Da questa stagione inoltre Radio Geronimo, la web radio di Campi Bisenzio, diventerà la radio nel teatro, con una nuova sede all’interno del Teatrodante Carlo Monni e contenuti e collaborazioni speciali dedicati alla stagione teatrale, dirette dal foyer e interviste agli spettatori.

SERVIZI E PROMOZIONI 

Proseguirà anche quest’anno Fare teatro insieme, la collaborazione con Fare Centro Insieme – Centro Commerciale Naturale di Campi Bisenzio, che prevede promozioni speciali su alcuni spettacoli.

Per gli spettacoli della stagione di prosa sarà possibile usufruire di un servizio navetta gratuito per Firenze gentilmente offerto dalla Fratellanza Popolare di San Donnino. Gli spettatori interessati dovranno prenotare entro le ore 17 del giorno dello spettacolo telefonando in biglietteria.

Durante gli spettacoli della stagione di prosa sarà possibile usufruire del servizio Fiabe della Buonanotte, baby parking gestito dal Centro Iniziative Teatrali per bambini dai 3 anni in su.

Info: Teatrodante Carlo Monni, piazza Dante 23 Campi Bisenzio (Fi) | wwww.teatrodante.it | T. 055 8940864

Met

NESSUN COMMENTO