Case popolari Calenzano, la denuncia del M5S: “Situazione al limite della vivibilità”

0
268

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicata stampa del Movimento 5 Stelle di Calenzano. Si parla delle case popolari presenti sul territorio:

Siamo stati a fare un incontro con alcuni cittadini  residenti nelle case popolari a Carraia, di fatto si tratta della seconda volta perché la prima, in seguito ad un intervento duro in consiglio comunale, avevamo risolto qualche ‘fraintendimento’ con Casa Spa, cooperativa /associazione/ società (non sappiamo bene cosa sia?) che gestisce le case popolari e i suoi inquilini per conto del comune.

La situazione attuale è surreale e paradossale al tempo stesso. Ci troviamo di fronte ad abitazioni fatte male, (ma pagate bene): formazione di muffe, infiltrazioni d’acqua, lavori non terminati, tutto ciò correlato ad esorbitanti spese condominiali che arrivano fino a 600 euro a famiglia (in alcuni casi), senza sortire praticamente nessun effetto considerando che non è stato effettuato, di recente, alcun intervento di manutenzione, se non qualche tampone dopo il nostro intervento.

Inoltre si registrano diverse insolvenze da parte di alcuni inquilini (stranieri in maggioranza), i quali non riescono a pagare nemmeno le utenze comuni ovvero forniture di servizi primari. Esisteva un amministratore di condominio, ma non sappiamo dove sia andato, è stata fatta un’autogestione (stile liceo), ma oggi sembra che sia la stessa casa Spa che fa da amministratore (non si capisce).

Tutto questo caos, un mese fa per il guasto di una caldaia ha lasciato gli inquilini (che pagano regolarmente) senza gas e senza riscaldamento, proprio nel periodo in cui le condizioni meteo erano più  avverse.

Nei garage la situazione è ancora peggiore: ci sono evidenti infiltrazioni d’acqua. All’esterno si sono create delle vere e proprie discariche a cielo aperto con pezzi di  motorini smontati e parcheggi selvaggi di automobili. Enorme preoccupazione suscita la presenza di fili elettrici lasciati scoperti e che palesano, senza dubbio, la pericolosità e i rischi per la salute degli stessi condomini. Lavori per la pavimentazione esterna mai terminati mostrano una situazione di evidente abbandono e incuria nonostante il tentativo dei residenti (italiani) di tenere  pulito e ordinato tale spazio, ovviamente tale tentativo non rende immuni gli stessi residenti da eventuali pericoli. Pertanto i condomini hanno sporto una denuncia alla Confconsumatori e casa Spa, che ha risposto con una seria di frasi fatte.

Abbiamo fatto accesso agli atti per verificare gli assegnatari e non vi dico altro perché altrimenti mi danno del “fascista brutto e cattivo”.

Nel prossimo consiglio comunale chiederemo l’immediato sfratto per chi non paga e soprattutto per chi non rispetta le regole e che ha nel garage a Carraia un bel Mercedes nero parcheggiato nel proprio posto auto insieme a frigoriferi e pensili vari.

Rispettare le regole,altrimenti furori senza se e senza ma.
Ps: questa sera (mercoledì 4 aprile, ndr) siamo stati avvisati da alcuni residenti di altre carenze anche in via del Lago per altre case popolari. Un disastro”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO