Due anni senza Salvatore Sorbera: il ricordo della Lega

0
71

Con il seguente comunicato stampa, il segretario provinciale della Lega di Firenze Alessandro Scipioni e quello cittadino Filippo La Grassa rendono omaggio alla memoria dello storico militante sestese Salvatore Sorbera:

In questi giorni ricorre il compleanno dello storico militante leghista Salvatore Sorbera, venuto a mancare nel 2016. Di Lui si possono dire tante cose, ricordare tanti piccoli gesti apprezzare ogni singolo giorno di attività svolta disinteressatamente e con la più profonda dedizione a quello che era un’idea al tempo estremamente minoritario, e che invece oggi è diventato il naturale riferimento di moltissimi toscani. Salvatore ha fatto in tempo a vedere il grande successo delle regionali del 2015, ha visto con i suoi occhi la Lega diventare il primo partito del centro-destra. Ma non è per questo che verrà ricordato, lui non appartiene ai momenti di fasti e dei grandi numeri.

A Sesto Fiorentino Salvatore viene ricordato come l’uomo dei gazebo, l’uomo della raccolta firme, l’uomo che andava a cercare Porta a porta i voti, le sottoscrizioni per un partito che al tempo era lo zero virgola qualcosa. Salvatore era uno che c’era quando si era in pochi, senza nessun tornaconto personale. Un uomo che ha guadagnato la stima anche degli avversari politici. Era uno sportivo, un pugile di grande qualità, un uomo che ha fatto tanto per Sesto Fiorentino e per avvicinare i giovani allo sport. Oggi gli è stata dedicata una panchina nella piazza del Comune. Quella stessa panchina dove lo si poteva incontrare ogni giorno, come una figura storica del paese come un amico presente.

Oggi lo si ricorda come un uomo di fede, un buon padre di famiglia come la persona leale la cui bara fu portata da una delegazione con tutti gli esponenti del centro-destra. Possano sempre la sua dedizione e la sua coerenza essere un esempio  per i giovani della sua amata casa: Sesto Fiorentino“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO