Emergenza rifiuti a Calenzano, la rabbia del M5S: “La città come una pattumiera a cielo aperto. Dov’è Alia?”

0
223

Emergenza rifiuti a Calenzano. Una situazione, questa, sollevata a più riprese e con toni accesi dai cittadini sui social network. Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle si esprime così su questo argomento:

Ritardi ingiustificabili a Calenzano dopo la sorpresa della Tari da pagare in una sola tranche arrivata puntuale qualche settimana fa a tutti i cittadini calenzanesi da Alia con il silenzio assenso del Comune di Calenzano che non ha avuto nemmeno il buon senso di avvisare i cittadini, spiegando le motivazioni di tale atto ingiustificabile.

Infatti da quest’anno a sorpresa i cittadini saranno costretti a pagare anticipatamente un servizio di raccolta rifiuti che in questi giorni ha fatto acqua da tutte le parti.

Abbiamo assistito sui social ad una pubblicata di foto con cittadini inferociti che mostravano la situazione attuale, ancora oggi al 2 maggio 2018 dei cassonetti strapieni di rifiuti e di rifiuti dispersi  in ogni lato.

Ci chiediamo: Alia dov’è? Non si vede da giorni, Calenzano sembra una pattumiera a cielo aperto.

Ci chiediamo se non vi è volontà, visto la sentenza sempre pendente del Consiglio di Stato sull’inceneritore di esasperare i cittadini che oggi si trovano, dopo il danno della bolletta intera da pagare anticipatamente, anche la beffa dello schifo sotto casa.

Il sindaco si faccia carico immediatamente di richiamare la società e spieghi il perché di questi ritardi e della bolletta unica“.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO