FIOM CGIL, il 5 gennaio nuovo presidio davanti ai cancelli di Servimoda

0
70
Foto di Controradio.it

Si sono presentati nuovamente ai cancelli di via delle Calandre a Calenzano i lavoratori senegalesi della Servimoda (ex Pulzeta), l’azienda di proprietà cinese che da più di un mese ha interrotto la produzione senza pagare ai dipendenti le spettanze di novembre e la tredicesima mensilità. Ne dà notizia laFiom Cgil di Firenze. 


“Dopo il vano tentativo di ieri, oggi tutti e 13 i dipendenti -spiega una nota sindacale- erano all’ingresso della Pulfinish, società della stessa proprietà, per chiedere nuovamente il versamento degli stipendi“. 


Torneranno di nuovo domattina e sarà con loro Andrea Vignozzi, della Fiom Cgil, che avverte: “Non ci fermeremo finché l’azienda non farà chiarezza sulle ragioni dell’attuale stato di dismissione dello stabilimento Servimoda e non provvederà a riconoscere ai lavoratori quanto spetta loro di diritto”.

Il presidio si terrà domani, davanti all’ingresso di via delle Calandre 11, a Calenzano, dalle 9 alle 12.


Adnkronos

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO