Giani: “Il potenziamento di Peretola è decisione già presa”

0
202

L’aeroporto è decisione politica già presa. Inaccettabili laccioli burocratici hanno fino ad oggi imbrigliato il progetto con la complicità di comitati e amministrazioni comunali a mio giudizio poco illuminati“. Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, in occasione del presidio delle categorie economiche a favore della nuova pista di Peretola. A margine di una conferenza stampa Giani ha sottolineato che la decisione per la nuova pista “parallela all’autostrada” e lunga “tra 2 mila e 2400 metri”, risale al 2012. Ovvero a quando il governatore Enrico Rossi presento’ il Pit (Piano di indirizzo territoriale) che da un
punto di vista “ecologico, ambientale, strutturale, per la valorizzazione dell’economia e del turismo, modifica un po’ l’assetto dell’attuale aeroporto fiorentino, ma assicura garanzie di ambiente e sviluppo“.

Secondo Giani, spiega una nota, il presidio “e’ giusto” e “il nostro territorio e’ di fronte ad un bivio. Se vogliamo lavoro, sviluppo, infrastrutture all’altezza di cio’ che oggi e’ Firenze e la Toscana, il progetto presentato cinque anni deve finalmente concretizzarsi“. Giani ha quindi giudicato “incoraggianti” le rassicurazioni date stamani dalle autorita’ nazionali competenti “sull’arrivo di quelle valutazioni di impatto ambientale e sulla salute necessarie far partire finalmente i lavori“. “Credo – ha concluso – che un aeroporto con le caratteristiche di quelle pensate per Peretola  sia quel salto di qualita’ che la Toscana richiede“.

Ansa

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO