Giornata della vita, Gandola (FI): “Esperienza illuminata dalla provvidenza divina”

0
54

Si è celebrata stamani, presso Chiesa di San Cresci, come avviene in tutte le parrocchie italiane, la  40° Giornata nazionale per la vita, la festa di tutti i Movimenti e i Centri di Aiuto alla Vita. Presente alla celebrazione Brunella Bresci, Presidente del Cav, e tutte le volontarie del Centro Aiuto alla Vita di Campi Bisenzio. “Come è mia consuetudine – commenta Paolo Gandola, consigliere comunale di Forza Italia – ho partecipato anche quest’anno con grande piacere alle celebrazioni della Giornata per la  Vita e a Brunella e a tutte le splendide volontarie chiedo di non mollare.

“L’occasione è utile per rivolgere, ancora una volta, il mio apprezzamento ed il mio incoraggiamento alle diverse realtà che in tanti modi promuovono e sostengono la vita, in particolare al Centro di Aiuto alla Vita campigiano.

Conosco perfettamente il sacrificio quotidiano delle volontarie del Cav di Campi e so come gli ultimi tempi siano stati  un periodo di turbolenza ed affanno.

Si guardino però i tanti segni più piuttosto che i tanti meno di questa straordinaria esperienza illuminata dalla provvidenza divina che in oltre 30 anni di attività ha consentito, ad oltre 200 bambini campigiani, di venire alla luce e poter conoscere la vita.

Per questo dico loro di non mollare, tutta la comunità campigiana ha estremo bisogno di persone che hanno dedicato e stanno ancora dedicando un’intera esistenza a difendere la vita e a valorizzare la famiglia. Questo ci dà la fiducia che le nuove generazioni siano capaci di guardare oltre questo confine oscuro che a volte la cultura della morte e il calo demografico portano con sé.

Per chi fa  politica come me, conclude Gandola, la giornata di oggi ci chiede di amare la vita, non assecondare le paura ma cercare il bene comune che è tale solo se è davvero per tutti avendo cura, con continuità, di chi è rimasto indietro nel proprio percorso di sviluppo. Occuparsi dunque, nel proprio agire, non dei perfetti, che non hanno nulla, ma dei guariti dalle tante malattie della vita.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO