Inceneritore, Ranaldo (pres. Confindustria Toscana): “Serve una scelta lungimirante”. E sull’aeroporto…

0
215

L’importante è che la decisione non venga presa perché il termovalorizzatore sul territorio
porta via voti, questo sarebbe sbagliato“, mentre si deve scegliere “in maniera lungimirante“. Lo ha detto Alessio Ranaldo, nuovo presidente di Confindustria Toscana, a proposito della contrarietà di alcuni sindaci della Piana fiorentina alla realizzazione del nuovo impianto di Case Passerini.
In questo momento – ha spiegato, in occasione di un incontro con la stampa (parole riportate da l’Ansa) – non ho l’elemento per valutare se sia un investimento positivo o negativo: quello che posso dire è che quando si parla di queste cose che vanno a incidere sui territori la necessità, da un punto di vista di mentalità industriale, è che si pensi al bene di tutti, non solamente al territorio singolo, o ancora di più alla singola giunta”.
Sull’edizione odierna de La Nazione si trovano anche le parole di Ranaldo sull’aeroporto di Firenze: “Una città come Firenze non si può permettere infrastrutture a metà. Io, ad esempio, come tanti altri miei colleghi imprenditori, sono fuori dall’Italia per lavoro tra i quattro e i cinque mesi l’anno, o almeno lo ero prima di assumere questa carica. Sinceramente l’idea di un aeroporto vicino, più grande, che mi agevoli la vita, è positivo per me, ma anche per qualsiasi imprenditore, sia in ingresso che in uscita“.

NESSUN COMMENTO