Insieme-Sesto Bene Comune: “Ok il porta a porta, ma sarebbe dovuto iniziare due anni fa”

0
77

Nei prossimi mesi il sistema di raccolta dei rifiuti porta a porta sarà esteso a tutto il territorio di Sesto Fiorentino e sabato 10 novembre in piazza Vittorio Veneto comincerà la campagna d’informazione con l’iniziativa “Mettili alla porta“. Di seguito alcune considerazioni della coalizione Insieme Cambiamo Sesto-Per Sesto Bene Comune:

Finalmente inizia anche a Sesto la raccolta porta a porta dei rifiuti urbani.

Consideriamo questo un fatto importante perchè rappresenta un passo avanti nella lotta allo spreco e nella costruzione di un futuro diverso fondato su una economia circolare.

E’ fondamentale una fase di illustrazione, di educazione, di confronto e di ascolto per superare i tanti problemi specifici delle famiglie, dei condomini e del commercio: il comune deve sviluppare una maggiore capacità di rapporto con tutti.

Ci vuole convinzione e pazienza.

Rimane da parte nostra, coalizione di Insieme Cambiamo Sesto, un forte critica su alcuni punti:

1 non si è scelto il metodo della tariffa puntuale che avrebbe permesso di definire con precisione l’operato dei cittadini premiando quelli virtuosi con l’abbassamento della TARI, innescando un importante incentivo alle buone pratiche.

2 si mantengono le campane per il vetro lasciando possibili occasioni di smaltimento illegale dei rifiuti.

Consideriamo un grande errore avere impostato questa operazione dopo oltre due anni dall’inizio della nuova amministrazione: una partenza immediata avrebbe lasciato più tempo per organizzare al meglio la raccolta porta a porta e per organizzare contestualmente altri strumenti a favore delle buone pratiche quali il centro del riuso e la promozione di piccole aziende dedicate al riciclo.

Seguiremo con attenzione gli sviluppi del lavoro degli amministratori, ma faremo ancora proposte con l’intento di migliorare e rendere efficace questa iniziativa che consideriamo parte di una battaglia per uno sviluppo basato sulle buone pratiche, sulla difesa del territorio e sulla qualità della vita dei cittadini”.

LEGGI ANCHE:

Rifiuti: a Sesto comincia l’era del sistema di raccolta porta a porta

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO