L’Accademia Karate Shotokan miete successi agli Open di Toscana e agli Italiana Kata

0
117
Rebecca Pontremolesi sul podio del Campionato Italiano

Maggio è un mese veramente importante per l’Accademia Karate Shotokan di Sesto Fiorentino perché giunge il momento dell’Open di Toscana, uno dei più grandi tornei di karate in Italia. L’AKS, reduce dal successo dell’edizione del 2016 definito come il miglior “Open” organizzato in Italia quell’anno, è riuscita a ripetersi. Il 16° Open di Toscana ha quasi raggiunto la quota di 1500 atleti che si sono affrontati sugli 8 tatami di gara montati nell’area centrale del PalaGolfo di Follonica. Il M° Leonardo Marchi è stato tra i promotori dell’evento, fin dalla sua riedizione a Firenze 6 anni fa, come Responsabile Organizzativo del Comitato Regionale Toscano Settore Karate e come Direttore del 16° Open di Toscana. Ad affiancarlo una schiera di atleti e tecnici di fiducia: Nicola Piccolomini addetto alla logistica, l’Ing. Gabriele Posca e Lorenzo Marsicano per la gestione delle rete di dati, Beatrice Zanella alla contabilità e rapporti con i club, Niccolò Zanella in cabina di regia rendendo l’Open di Toscana un evento mediatico e multimediale, ed infine il M° Lorenzo Zaccarello Galeotti, Alessandro Pinzauti, Stefano Marchi, Elisa Sorrentino, Virginia Castellucci, Fernanda Rodrigues, Ilaria e Mauro Ulivi, Andrea Vangelisti. Sara Metti che per la prima volta ha vestito la divisa da arbitro.

 

Per quanto riguarda la cronaca di gara, sabato 13 maggio Sara Metti è stata impegnata nelle Under21 +68kg: vince il primo incontro contro Tufi Francesca per 1-2 ed in finale si arrende con un solo punto di scarto a Este Alessia. Una medaglia d’argento meritata, risultato ottenuto dopo gli ultimi mesi di duro allenamento. Nelle Under21 -61kg Sofia Minardi parte battendo per 1-0 Mantella Valentina, poi si arrende per 1-0 contro Biondo Sara; ripescata per la finalina per il bronzo, sconfigge Vatiero Perla per 0-2 e sale sul gradino più basso del podio. Sempre nel kumite e sempre una ragazza a salire sul podio: Alice Ulivi, nelle Beginner B -47kg, macina vittorie a non finire; dopo 3-0 (vs De Rosso Giulia), 2-0 (vs Matarazzo Martina), 2-0 (vs Bellinelli Melania), 0-5 (vs Sereno Maria Pia), approda in finale opposta a Mastroianni Marina che batte a giudizio arbitrale senza mettere e subire punti. Domenica 14 maggio è stato il turno del kata con due atlete di punta per l’AKS. La più giovane Rebecca Pontremolesi impegnata nelle Cadette tenta un kata dal basso profilo ma perde 1-4 e non viene ripescata. Nelle Under 21, invece, Ilaria Paoletti ben figura in mezzo a tante atlete plurimedagliate in campo internazionale: vince le prime due sfide per 0-5 contro Dissertori Asia e 4-1 contro Gioia Michela; poi perde 3-2 contro Serena Dagnino (poi medaglia d’oro) e aggiudicandosi il ripescaggio per 0-5 contro Vedovelli Ilaria riesce a salire sul gradino più basso del podio.

Leonardo Marchi e la dirigenza federale Coni-Fijlkam
Leonardo Marchi e la dirigenza federale Coni-Fijlkam

Immensa la soddisfazione del M° Leonardo Marchi che ha ricevuto le congratulazioni per l’ottima riuscita ed il perfetto svolgimento dalle più alte cariche federali Coni-Fijlkam.

Ultimo successo del dojo sestese è la medaglia d’argento al Campionato Italiano di Kata categoria Cadette di Rebecca Pontremolesi. Dopo la batosta subita all’Open di Toscana la settimana precedente, questa volta Rebecca è sembrata agguerrita a sconfiggere la concorrenza fin dai primi secondi di gara. Ha vinto uno dietro l’altro ben 5 incontri con 5 kata differenti. In finale, portando il kata di libera composizione, si è trovata opposta all’atleta della Nazionale Carolina Amato: nulla ha potuto contro un’avversaria così forte e la medaglia d’argento è un meritatissimo risultato. Altro pregio per la nostra atleta è stata la convocazione al Seminario Nazionale, già in programma, al quale si è aggiunta anche Alice Ulive nella specialità kumite. In gara per l’AKS è stato il debutto per Chiara dell’Artino, neo agonista che per la prima volta si è affacciata al PalaPellicone per un Campionato Italiano. Debuttante allo sbaraglio ha subito sparato il suo kata migliore ma nulla ha potuto: c’è molto da lavorare a ampi argini di miglioramento. Rebecca e Chiara sono state seguite durante la competizione da Virginia Castellucci che da settembre ha preso le redini del gruppo principiante di agoniste di kata.

L’Accademia Karate Shotokan ha anche preso parte alla fiera cittadina Gnamo, con una gara sociale ed un’esibizione in Piazza Vittorio Veneto giovedì 18 maggio: alta l’adesione dei piccoli atleti che a fine serata hanno ricevuto una medaglia commemorativa dell’evento.

AKS a Gnamo

NESSUN COMMENTO