L’aeroporto “frena” il nuovo stadio della Fiorentina

0
215

Non solo l’eventuale (e per ora lontano) cambio di proprietà della Fiorentina; non solo il trasloco della Mercafir. A rallentare l’iter per il nuovo stadio con annessa cittadella viola – scrive il Corriere Fiorentino – c’è anche la mancata pubblicazione della Valutazione di impatto ambientale per l’aeroporto di Peretola, attesa da ormai sei mesi.
Il fatto è che senza conoscere la geografia esatta dei vincoli non si può sapere dove collocare l’area per la nuova Mercafir a Castello. Quindi il ritardo per l’aeroporto rischia di far slittare anche lo stadio che deve nascere al posto della attuale Mercafir. E questo a prescindere dal fatto che i Della Valle possano continuare a essere o no i proprietari della Fiorentina.
L’annuncio è arrivato in Consiglio comunale, nella risposta dell’assessore Giovanni Bettarini a una domanda del consigliere Mario Tenerani (Fi) sul rischio stop per l’operazione stadio dopo la dichiarazione di vendita dei Della Valle. “Al momento non c’è alcun rallentamento — ha risposto Bettarini — la proposta per lo stadio e la cittadella è della Acf Fiorentina e dal punto di vista del procedimento e amministrativo di chi sia la proprietà del club non è rilevante. C’è l’appuntamento del 31 dicembre entro il quale ultimare la variante al Piano urbanistico esecutivo dei terreni di Castello (oggi di proprietà Unipol, ndr)”.

(l’articolo integrale nel quotidiano in edicola)

NESSUN COMMENTO