Manifestazione Forza Nuova, Venturini: “Miglior risposta è partecipare al presidio antifascista”

0
111

Non si placano i commenti sulla manifestazione di Forza Nuova, in programma sabato 23 marzo a Prato. Ieri il comitato per l’ordine pubblico ha concesso l’autorizzazione all’iniziativa della forza di estrema destra. Dopo le parole del sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi e del capogruppo del Partito Democratico sestese Lorenzo Zambini, arrivano quelle di Marco Venturini, candidato sindaco di Calenzano sostenuto da “La Sinistra per Calenzano” e “Per la mia Città“.

 

“La Prefettura di Prato avrebbe dovuto seguire l’esempio di quella di Milano e vietare la manifestazione di Forza Nuova in programma il 23 marzo. Questa data segna i 100 anni dalla fondazione dei Fasci di combattimento.

 

Questo movimento – che esplicitamente si richiama al nazi-fascismo italiano ed europeo – gioca sulla paura e sulla disperazione delle persone in un momento di crisi economica e sociale, cercando dei bersagli (gli immigrati, gli omosessuali o semplicemente chi non la pensa come loro) su cui indirizzare il disagio sociale. Le parole d’ordine sono all’insegna dell’odio, del razzismo e della xenofobia.

 

La crisi si supera aumentando la coesione sociale, superando le diseguaglianze e costruendo una società più partecipativa e più aperta e non individuando capri espiatori e fomentando l’odio sociale.

 

La politica della paura ha fatto solo danni in questo paese, e non ha mai risolto un problema. I bersagli di Forza Nuova sono le società democratiche e le comunità solidali.

 

Organizzazioni come questa dovrebbero essere sciolte nel rispetto della Costituzione e della legge italiana. Siamo consapevoli che una sola Legge non basta, c’è ancora molto da fare.

 

Occorre un impegno continuo e diffuso per ricordare e per far sapere a chi non sa che cosa è stato il fascismo e cosa significa il razzismo. 

 

Il nostro impegno è sempre stato e sempre sarà volto a realizzare un ordinamento democratico, moderno, fondato sulla giustizia sociale, sulla libertà, sulla piena valorizzazione del lavoro, sulla promozione del benessere sociale, sull’integrazione civile e sociale e contro ogni forma di violenza, di discriminazione, di razzismo e di xenofobia. 

 

Facciamo un appello a tutti i cittadini, al mondo associativo e alle forze politiche, alle Istituzioni, di ripudiare la politica della paura, quella che Forza Nuova porterà in piazza il 23 marzo a Prato.

 

La migliore risposta che possiamo dare è partecipare al presidio antifascista che si terrà sabato pomeriggio in piazza delle Carceri: una grande manifestazione plurale e unitaria contro ogni forma di fascismo, razzismo e xenofobia. Noi ci saremo!

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO