Mensa di Calenzano, Baratti(Lega) : “Arrivate le risposte delle analisi. Ci auguriamo non succeda più niente”

0
431

A seguito dell’interrogazione urgente presentata dal consigliere della Lega Daniele Baratti durante il consiglio comunale del 29 Ottobre, sono arrivate le risposte che si attendevano.

 

Come mi avevano riferito alcuni genitori è stato confermato il ritrovamento di infestanti in data 24 Ottobre a quanto pare alcuni di colore nero ed altri di colore bianco. Tali infestanti sono stati rinvenuti nella pasta, in particolare gli addetti in cucina hanno trovato nell’acqua di cottura gli infestanti neri, poi una volta scolata, quelli bianchi. Dalle analisi effettuate, per quanto riguarda gli infestanti neri, pare si tratti di residui di due piccoli coleotteri molto degradati. Alcuni aspetti morfologici suggeriscono l’appartenenza alla famiglia dei Curculionidi. Invece, per gli infestanti bianchi, pare sia una larva di insetto, anche questa deteriorata, appartenente forse all’Ordine dei Ditteri.

 

Per gli infestanti ritrovati invece in data 4 Ottobre sono stati analizzati solo gli infestanti di colore nero per i quali era stato mantenuto un campione mentre per gli infestanti di colore bianco è stato buttato via il campione. E ci domandiamo: perchè?

 

In questo caso per quanto riguarda gli infestanti neri trattasi con ogni probabilità di insetti appartenenti all’Ordine Coleoptera, famiglia cuculionidi, genere Platypus Specie Cylindrus mentre per gli infestanti bianchi, che gli esperti hanno visto solo in foto, sembra che il “vermiciattolo” in questione sia il bruco di una tignola della pasta o di un cleottero della pasta.

 

Tali risposte mi lasciano perplesso in quanto mi preoccupa molto che nei piatti dei nostri bambini siano finiti infestanti di questo tipo. Ci aspettiamo, visto che la Calenzano Comune srl ha risolto il contratto con il fornitore, che episodi a dir poco spiacevoli di questo tipo non accadano mai più. Di certo molti genitori adesso, dopo quanto accaduto, hanno bisogno di riprendere fiducia nella mensa scolastica e qui il Comune dovrà fare la sua parte dimostrando con i fatti che la situazione è cambiata. Ogni genitore per i propri figli vuole garanzie di sicurezza a cui noi dobbiamo rispondere concretamente.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO