Multiculturalità, integrazione e interazione: ecco “Sesto Mondo”

0
151

Spettacoli, mostre, cene preparate dai richiedenti asilo, presentazioni di libri, biciclettate della pace. Il tutto all’insegna della multiculturalità, integrazione e interazione. E’ “Sesto Mondo“, l’iniziativa arrivata alla seconda edizione che vede coinvolte più di trenta associazioni e organizzata grazie al contributo di Unicoop Firenze.

Tanti gli eventi in agenda dal primo al sette ottobre. Dai racconti dei giovani che hanno visitato i campi rifugiati saharawi alla mostra fotografica “NOI, TUTTI, Accogliere, conoscere, crescere“, dalla presentazione del libro “La guerra tra noi” di Cecilia Strada alla biciclettata della pace “Giro per Sesto mondo” con il ciclo ambasciatore Marco Banchelli solo per citarne alcuni. La settimana terminerà con la marcia per la pace Perugia-Assisi, domenica 7 ottobre. Un pullman partirà alle 6.30 da piazza Spartaco Lavagnini a Sesto Fiorentino. Per partecipare è necessario chiamare il numero 340-0521604. La quota è di venti euro. Per leggere il programma completo, clicca qui.

Abbiamo ritenuto di ripetere l’iniziativa con un programma e una presenza di associazioni più importanti della prima edizione – ha detto Camilla Sanquerin, assessore alle politiche sociali del Comune di Sesto Fiorentino, durante la conferenza stampa di presentazione -. La seconda edizione di Sesto Mondo ricorre nell’ottantesimo anniversario della promulgazione delle leggi razziali. Il mondo che ci piace è diverso: è questo il messaggio che vogliamo lanciare. Le associazioni coinvolte si occupano da sempre di pace, integrazione e convivenza. La Sesto, ma non solo ovviamente, che ci piace è quella che supera le disuguaglianze e coopera per una maggiore giustizia sociale. La degna conclusione di Sesto Mondo è la marcia per la pace Perugia-Assisi. Vorremmo che non sia solo un impegno istituzionale, ma anche un impegno dei cittadini di Sesto, specie i più giovani, per la pace. Al di fuori della settimana di iniziative si terrà, il 16 ottobre alle 9.30 alla biblioteca Ragionieri, l’incontro ‘Dallo scontro di civiltà al dialogo fra culture’. Interverranno Lucio Caracciolo, direttore della Rivista “Limes rivista italiana di geopolitica”, Izzeddin Elzir, Imam di Firenze, un rappresentante della comunità ebraica di Firenze, e Don Alfredo Iacopozzi, Direttore del Centro Diocesano per il dialogo interreligioso. Il ringraziamento va alle associazioni che hanno risposto al nostro appello e che hanno lavorato al programma. L’iniziativa è nata l’anno scorso un po’ per caso, ebbe successo e così abbiamo voluta riproporla perché crediamo nei temi dell’integrazione e della multiculturalità. Ci sono tutti i presupposti perché sia una bella settimana“.

STEFANO NICCOLI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO