Naldi (Toscana Aeroporti): “Nel 2019 avvio dei lavori per nuovo terminal e nuova pista”

0
886

E’ giunto alla quarta edizione l’evento “Toscana Aeroporti Open Day”, l’appuntamento annuale che raccoglie le compagnie aeree che operano sugli aeroporti di Firenze e di Pisa, le agenzie viaggio e gli operatori turistici del territorio.

L’evento, realizzato in collaborazione con Fondazione Piaggio, si è tenuto il 5 marzo 2019 presso il Museo Piaggio di Pontedera.

L’evento – scrive la società in una nota stampa – è stata l’occasione per Toscana Aeroporti per presentare alle compagnie aeree, alle agenzie di viaggio e agli operatori turistici del territorio, i risultati di traffico del 2018, le novità dell’estate 2019 e i significativi progetti di crescita del Sistema Aeroportuale Toscano.

Il Vice Presidente Esecutivo Roberto Naldi e l’Amministratore Delegato di Toscana Aeroporti, Gina Giani, hanno illustrato i positivi risultati di traffico registrati nel 2018, quando per la prima volta la società ha superato gli 8 milioni di passeggeri (8,2 milioni, in crescita del 3,7%) con numeri record per entrambi gli scali di Pisa (5,5 milioni di passeggeri, +4,4%) e di Firenze (2,7 milioni, +2,3%) a testimonanza della validità del Sistema Aeroportuale Toscano che vede nella netta differenziazione dei segmenti di mercato dei due aeroporti uno dei propri fattori caratterizzanti e distintivi. Un Sistema che rappresenta la principale porta d’ingresso per la Toscana, con il 77% di traffico internazionale, 94 destinazioni e 34 compagnie aeree.

Nel corso dell’incontro sono state inoltre illustrate le importanti novità per la stagione estiva 2019 che vedrà nuovi collegamenti, nuove compagnie aeree e un incremento di frequenze. Più in particolare, l’aeroporto di Firenze vedrà nuovi collegamenti per Copenaghen (operato da Scandinavian Airlines), Dusseldorf (Eurowings), Bilbao, Praga, Vienna e Monaco (operati da Vueling), l’ingresso di nuove compagnie aeree come Scandinavian Airlines ed Eurowings e l’incremento di frequenze per Barcellona, Amsterdam, Londra LGW, Parigi (Vueling) e Madrid (Iberia).

Pisa avrà nuovi collegamenti per Casablanca (Air Arabia Maroc), Helsinki (Norwegian), Berlino Tegel (easyJet), Bruxelles, Praga, Calamata e Norimberga (operati da Ryanair), l’ingresso della nuova compagnia Air Arabia Maroc del Gruppo Air Arabia e l’incremento di frequenze per Londra LHR (British Airways) e Tirana (FlyErnest).

L’Open Day ha dato l’occasione a Toscana Aeroporti di presentare i significativi progetti di sviluppo infrastrutturale che interesseranno i due scali e che consentiranno al Sistema Aeroportuale Toscano di raggiungere i 12 milioni di passeggeri (rispetto agli attuali 8,2) nel lungo periodo. L’aeroporto di Pisa sarà interessato dall’ampliamento del Terminal Passeggeri con un investimento iniziale di 37 milioni di euro e l’obiettivo di aumentare la capacità aeroportuale fino a 6,5 milioni di passeggeri, incrementando i gate, i varchi security, le aeree commerciali e migliorando la qualità del servizio offerto. Un intervento più ampio che riguarderà anche nuove infrastrtuture di volo, investimenti nei piazzali degli aeromobili e un nuovo hub di manutenzione aermobili.

In seguito alla conclusione dei lavori della Conferenza dei Servizi, l’aeroporto di Firenze sarà invece interessato dalla realizzazione di una nuova pista di 2.400 metri e da un nuovo Terminal di 48.226 m2 con l’obiettivo di accogliere fino a 4,5 milioni di passeggeri annui.

“L’Open Day Toscana Aeroporti rappresenta un appuntamento sempre più fondamentale per la società e il network di riferimento della stessa: un momento prezioso per confrontarci con gli operatori di settore e per presentare l’offerta del Sistema Aeroportuale Toscano che continua a registrare significativi tassi di crescita”, ha affermato l’AD di Toscana Aeroporti Gina Giani.

“Tenevamo particolarmente all’edizione di quest’anno, perché il 2019 sarà per Toscana Aeroporti un anno storico che vedrà l’avvio dei lavori sia per l’ampliamento del Terminal di Pisa sia della nuova pista e del nuovo Terminal di Firenze: due progetti che rivoluzioneranno completamente la capacità e l’offerta di Toscana Aeroporti con prospettive di crescita particolarmente importanti”, ha sottolineato il Vice Presidente Esecutivo Roberto Naldi. 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO