Nuovi parcheggi a Querceto, la maggioranza boccia la proposta: la rabbia delle opposizioni

0
513
TuttoSesto

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa del Partito Democratico, di Insieme Cambiamo Sesto-Per Sesto Bene Comune, del Movimento 5 Stelle e di Forza Italia sulla bocciatura, da parte di Sinistra Italiana e Per Sesto, della proposta di nuovi parcheggi a Querceto entro il 2019.

Riteniamo significativo che tutte le opposizioni, nonostante le nostre differenze politiche, abbiano presentato congiuntamente la proposta di individuare parcheggi in modo da poter regolare il sistema della sosta a Querceto, garantire la sicurezza pubblica e la mobilità dei mezzi di soccorso“, hanno dichiarato i Consiglieri comunali Zambini (Partito Democratico), Quercioli e Terzani (Insieme Cambiamo Sesto), Cavallo (M5S) e Tauriello (Forza Italia).

La maggioranza consiliare non ha voluto sentir parlare di date, prende tempo e butta la palla avanti. L’unica cosa certa è che ieri l’attuale maggioranza ha deciso che almeno fino al 2019 niente nuovi parcheggi a Querceto. Il resto sono tanti se, molti ma e parecchi condizionali. Un modo di operare che si ripete: annunci e immobilismo, mentre qui passano i mesi e servono risposte per tutta Sesto“, ha dichiarato Lorenzo Zambini, capogruppo del Partito Democratico.

È inaccettabile che si venga accusati dalla maggioranza di strumentalizzare le richieste di un quartiere, quando abbiamo semplicemente chiesto una soluzione a problematiche ben note all’amministrazione e che affliggono Querceto da decenni. Abbiamo invece constatato, ancora una volta, la chiusura e la mancanza di una programmazione concreta e di una pianificazione a breve e medio termine“, hanno ribadito i consiglieri Serena Terzani e Maurizio Quercioli di Insieme Cambiamo Sesto – Sesto Bene Comune.

Le problematiche presenti a Querceto attendono una soluzione da decenni. Con la mozione presentata ieri in Consiglio, abbiamo voluto dare la possibilità a questa amministrazione di mostrare un primo segno di presa in carico delle criticità del borgo. Purtroppo la risposta ricevuta, ancora una volta, conteneva verbi coniugati al futuro e al gerundio. Ai cittadini quercetani, avviliti e sfiduciati, non bastano più promesse di assemblee pubbliche: è tempo di dare finalmente risposte concrete“, ha sottolineato Maria Tauriello, capogruppo di Forza Italia.

La maggioranza ha opposto i soliti problemi di natura economica che si verificherebbero se tutte le richieste del comitato di Querceto fossero soddisfatte. Ieri in Consiglio ho fatto presente che sarebbe utile iniziare da alcuni problemi, importanti dal punto di vista della sicurezza, ma di facile soluzione, soprattutto dal punto di vista economico. Mi riferisco alla trasformazione da doppio senso a senso unico di alcune stradine del Borgo di Querceto, un’operazione semplice e di facile realizzazione, secondo me. L’assessore Kapo ha fatto presente che questa trasformazione va inserita nel piano del traffico della zona Nord di Sesto. “Piano del traffico” tradotto vuol dire tempi lunghi con conseguente forte e prolungato disagio per gli abitanti di Querceto. Ritengo che questa amministrazione sestese dovrebbe mostrare più dinamismo nell’operare sul proprio territorio”, ha concluso Pietro Cavallo, capogruppo del M5S.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO