Passeggiate, incontri e dimostrazioni: ecco “Operazione Parco

0
113

Operazione Parco – Grandi e Piccini alla scoperta della Piana“. E’ questo il titolo dell’evento in programma nei prossimi due fine settimana. Nel calendario passeggiate, incontri, dimostrazioni e attività.

Sabato 7 aprile
PASSEGGIATA “LA PIANA – AREA NATURALE E RICERCA
Ore 10.00 – Tempo previsto: ore 2
Ritrovo: via Lastruccia
Percorso: Oratorio Madonna del Piano, visita del CNR, laboratori del LAMMA, laboratorio ARCA.
A cura di Pro Loco Sesto Fiorentino

Domenica 8 aprile
PASSEGGIATA “LA PIANA – DAI BOSCHI PREISTORICI ALLA PIANURA ALLUVIONALE”
Ore 9.00 – Tempo previsto: ore 3
Ritrovo: Piazza San Bartolomeo davanti Chiesa S. Maria a Padule
Percorso: Padule, Gora Acqua Lunga di Settimello, Case Mollaia, Via di Focognano, Focognano, Parco della Piana, Podere Casa Nuova, Padule.
A cura di Pro Loco Sesto Fiorentino.

Sabato 14 aprile
VISITE GUIDATE AL PARCO DELLA PIANA
Dalle ore 15.00 – Entrata del Parco (Via del Pantano)
A cura di Legambiente

DIMOSTRAZIONI E PROVE DI TIRO CON L’ARCO
Dalle ore 15.00 – Entrata del Parco (Via del Pantano)
A cura del gruppo Arcieri i Lupi dell’A.R.C.A.

DIMOSTRAZIONI DI AGILITY DOG E ALTRO
Dalle ore 15.00 – Entrata del Parco (Via del Pantano)
A cura della Scuola dell’Arte Cinofila

Domenica 15 aprile
PASSEGGIATA “LA PIANA – LA BONIFICA DAI ROMANI AL DOPOGUERRA”
Ore 9.00 – Tempo previsto: ore 3
Ritrovo: Villa San Lorenzo (via Scardassieri)
Percorso: Salimbosco, Via di Gavine, duna artificiale adiacente la Fi-Mare, Via dell’Osmannoro, Via Lastruccia, Via Lazzerini, Argine dx. canale di Cinta Orientale, Via del Rimaggio, Via Scardassieri.
A cura di Pro Loco Sesto Fiorentino
Un evento in collaborazione con Pro Loco di Sesto Fiorentino, Legambiente, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Scuola Dell’Arte Cinofila Di Elena Bianconi e 09 WOLF – FIARC.

Il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi, ha commentato così su Facebook l’iniziativa:

Operazione Parco

Questo è il nome che abbiamo dato ad una bella iniziativa alla scoperta della Piana insieme alle associazioni del territorio, ma anche un approccio politico di tutela e valorizzazione dell’area che deve diventare il più grande parco agricolo della Toscana.

Questo è quello che vogliamo nel parco: investimenti in termini di risorse economiche e sociali nell’ottica di preservarlo e farlo crescere, dotarlo di attrezzature (come le piste ciclabili di prossima realizzazione e il bike park), ripulirlo, far sì che tra Firenze e Prato ci sia un luogo di qualità fruibile da famiglie e amanti dell’ambiente, a fianco dei luoghi di studio e di ricerca del Polo scientifico.

Questa è la nostra proposta. Un bel modo, ci pare, per unire la visione di tutela e amore per la Piana alla partecipazione e alla collaborazione delle persone, che trattano il proprio territorio come un bene comune, aiutandolo a diventare quello che è giusto che sia“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO