Patto Buon Lavoro, Fratoianni (SI): “Si estenda a tutta l’Italia l’esempio di Sesto”

0
194

Martedì 4 dicembre il Comune di Sesto Fiorentino e i sindacati hanno firmato il “Patto del Buon Lavoro“. La firma è stata applaudita dal segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni. Queste le sue parole riportate dall’agenzia di stampa Dire:

A Sesto Fiorentino il sindaco Lorenzo Falchi del nostro partito ha sottoscritto come amministrazione comunale un accordo con le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil per tutelare il lavoro e i lavoratori degli appalti. E inserendo come elementi premiali, utili per l’aggiudicazione degli appalti, l’assunzione del personale in regime ‘pre-JobsAct’ compreso il regime sui licenziamenti previsto dell’art.18, l’applicazione rigorosa del contratto nazionale di lavoro, la garanzia di riassunzione del personale dell’appaltatore precedente nel caso
di subentro.

Una bella azione di buongoverno già avviata anche in altre amministrazioni locali ma che deve essere valorizzata ed
estesa: perché è arrivata l’ora di dire basta agli appalti che diventano occasione di abbassamento dei salari e di meno diritti, appalti con subappalti sempre meno trasparenti e sempre più insicuri e spesso illegali.

Più garanzie e trasparenza aiutano la sicurezza e la qualità del lavoro, nell’interesse della collettività. Un’azione di buongoverno che deve essere estesa a tutto il Paese. Chiederemo perciò ai nostri sindaci, assessori, consiglieri comunali di farsi promotori nelle prossime settimane della medesima iniziativa in tutte quelle realtà italiane che non hanno ancora questo tipo di accordi”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO