Rom in via Einstein a Campi, Lega: “Problema serio, il sindaco si adoperi per risolverlo”

0
155

A Campi Bisenzio continua a far discutere la presenza dei rom in via Einstein. Di seguito le dichiarazioni di Vanessa Fiaschi, referente territoriale della Lega, e Filippo La Grassa, segretario della Piana Fiorentina:

Rom in Via Einstein, vicino al centro commerciale. Una situazione di palpabile pericolosità a cui l’amministrazione comunale non riesce a porre fine. La situazione è insostenibile e molto grave – spiega Vanessa Fiaschi perché non solo i rom si stanziano abusivamente in un’area industriale frequentata e di passaggio, ma soprattutto perché ogni volta che vengono cacciati, tornano più aggressivi e prepotenti a minacciare i lavoratori del centro commerciale e delle industrie della zona. Sono soggetti pericolosi che delinquono e non hanno il minimo rispetto per chi malauguratamente capita in zona né a parole né con i fatti. Rubano, offendono, spadroneggiano, rimanendo sostanzialmente impuniti.

Il quadro è piuttosto cupo e i tentativi da parte dell’amministrazione comunale di porre un argine alla situazione ad oggi non hanno portato a una risoluzione definitiva. “In passato ci sono stati alcuni interventi mirati ad allontanare i rom dal campo allestito abusivamente sotto il ponte, con tanto di panni stesi, caravan e auto di lusso parcheggiati in forma stabile, ma, trascorsa qualche settimana, tutto torna uguale a prima, se non peggio. Quel che mi domando è come il sindaco, l’autorità quindi preposta a garantire la sicurezza dei cittadini, non si adoperi concretamente per risolvere quello che è diventato un problema serio per i lavoratori, che sono preoccupati per la loro incolumità e devono essere non solo ascoltati, ma anche protetti.”

In una Repubblica fondata sul lavoro qual è quella italiana, i cittadini devono essere messi nella condizione di raggiungere negozi, fabbriche e uffici serenamente – dichiara il segretario della Piana Fiorentina Filippo La Grassa Gli atti di delinquenza e intimidazione sono sempre da condannare, ma quando arrivano da parte di chi occupa il territorio pubblico in modo abusivo vuol dire che la situazione è pericolosamente sfuggita di mano a chi dovrebbe, invece, tutelarci.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO