“Sesto, una bella storia”, successo di pubblico alla presentazione

0
144

Quasi cento persone hanno partecipato sabato 29 settembre ndr alla presentazione del libro “Sesto una bella storia” di Daniele Niccoli.

Tanta voglia di parlare di Sesto, della sua storia e delle sue tradizioni. In diretta è stato anche inoltrato un appello al sindaco affinché venga riproposta la sagra delle budella a febbraio.

E’ stata poi la volta dei personaggi, Pietro Bernini, Fosco Giachetti, Alfredo Martini, ma anche dellle nostre nonne che, nel cucire sulla seggiola nelle corti o fuori dall’uscio, inconsapevolmente controllavano anche il territorio.

Alla fine anche una simpatica disquisizione con un ascoltatore ligure che chiedeva spiegazioni su parole come sistola, pilozzo, rotolante e che, soprattutto non capiva la differenza fra due giochi d’epoca: la cavallina e mammatroia.

I protagonisti della copertina qualche mese dopo

Al termine l’autore, Daniele Niccoli ha rilasciato a TuttoSesto la seguente dichiarazione:

“Scrivere un libro su Sesto e ancor di più su Val di Rose, che è stato il luogo della mia infanzia, è un sogno che ho rincorso fin da piccolo. Ora che lo vedo realizzato sono contento e soddisfatto, Ringrazio tutti quelli che hanno voluto condividere con me questa gioia. Vedo che il libro è primo nelle vendite della Libreria Rinascita e non posso dire che mi dispiaccia, ma tutto ciò che è stato o sarà pubblicato su Sesto merita l’attenzione dei suoi cittadini. Vedo che ce n’è un altro subito dopo. Lo leggerò. Abbiamo una bella storia, dobbiamo conoscerla e valorizzarla.

Considerate la vostra semenza
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute canoscenza

diceva l’Ulisse della Divina Commedia. Io dico che dobbiamo essere curiosi e conoscere le nostre origini per poi…aprrodare ancora più felici alla nostra Itaca.

Un immenso grazie va alla Libreria Rinascita che, nonostante le difficoltà che gli ho creato, ha permesso la presentazione del libro, a Sandra Nistri che con impareggiabile maestria ha condotto la presentazione stessa, al sindaco Lorenzo Falchi che gentilmente è intervenuto e arricchito la discussione e infine a Stefano Rolle di Apice Libri che ha riposto in me la sua fiducia”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO