“Sfogliando vecchi giornali”: Gli Stones a Firenze? Sesto si prepara ad ospitare i fans, ma non se ne farà di niente

0
257

Terza puntata di “Sfogliando vecchi giornali”, la rubrica di TuttoSesto che la domenica ripropone vecchi ritagli di quotidiani che riportano curiosità della Sesto di qualche anno fa.

Era l’anno dei Mondiali (cit.), quelli dell’82, ma in Italia non si viveva di solo calcio. Gli anni bui del terrorismo non erano ancora alle spalle ma già si sentiva il profumo dei rampanti anni ’80 e così a Firenze un concerto, che avrebbe dovuto essere epocale, divenne motivo di uno scontro politico che malamente nascose i discordanti interessi economici che furono il vero motivo del dibattito.

Succedeva che gli Stones avevano deciso di includere due tappe italiane nel loro tour mondiale. La prima fu Torino, all’altra  per un lungo periodo fu candidata Firenze. Sembrava tutto fatto visto l’iniziale assenso del PCI e del PSi, ma l’unità di intenti si perse di fronte agli interessi contrastanti.

I socialisti, soprattutto il ministro della Difesa, Lelio Lagorio, diventato impresario musicale con l’esperienza dei concerti nelle caserme, avrebbero voluto che ad organizzare l’evento fosse l’ emittente fiorentina Controradio, ma gli impresari degli Stones, sorprendentemente, si rivolsero alla concorrente Radio Centofiori e questo scatenò la polemica.

Improvvisamente sorsero e divennero preponderanti altri problemi. Si cominciò a parlare di droga (gli Stones erano considerati tra i maggiori teorici dell’uso della droga pesante), di motivi di ordine pubblico, di carenza di strutture ricettive, del manto dello stadio e così via.

In questo dibattito s’inserì il sindaco di Sesto Fiorentino, Elio Marini, che, con una lettera al collega fiorentino Elio Gabbuggiani, fornì la disponibilità a collaborare all’accoglienza dei giovani che sicuramente sarebbero accorsi da tutta Italia. Gli spazi di villa Solaria, villa Luzi e dei terreni già urbanizzati per la 167 sarebbero stati concessi per creare tendopoli a cui sarebbero state date rifornimento idrico e servizi igienici.

Non se ne fece di niente. Il 17 luglio 1982 gli Stones si esibirono a Napoli. Un’occasione mancata per Firenze? Pensiamo di sì. Alla fine abbiamo dovuto mascherare le beghe politico-economiche dichiarando di non essere pronti ad ospitare un evento di quella portata.

Intanto a Torino l’11 luglio Mick Jagger era uscito sul palco indossando la maglia di Paolo Rossi e aveva pronosticato la vittoria degli azzurri per 3-1 contro la Germania Ovest.

Sfogliando fra i giornali colpisce vedere che nelle manifestazione “Pro-festiamo”  promossa da Radio Centofiori a favore della realizzazione del concerto, si esibì un gruppo che avrebbe fatto la storia della musica fiorentina e non solo: i Litfiba

DANIELE NICCOLI

 

 

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO