Sicurezza a Campi, Gandola (FI): “Fossi in confusione sui numeri. Il problema resta grave”

0
315

“Sui numeri delle denunce il Sindaco Fossi ha fatto una grande confusione cercando invano di agitare le acque per negare l’evidenza. Comparare i dati sulle denunce sui delitti commessi a Campi nel 2016 con quelli dell’anno 2013 per affermare che sono in calo non ha alcun senso logico. I Dati del 2016, se comparati a quelli del 2015, sono in forte crescita e fanno emergere un quadro a tinte fosche”, replica così Paolo Gandola, Capogruppo di Forza Italia a Campi Bisenzio direttamente al Sindaco Fossi che ha cercato di affermare come i reati a Campi siano in calo e dunque non via sia alcun problema sicurezza.

“Rimanendo in attesa di conoscere i dati del 2017, nel 2016 a Campi vi è stato un boom di rapine in pubblica via, spaccio di stupefacenti, furti in esercizi commerciali e di autovetture.

Nel dettaglio, rispetto al 2015, si è registrato un aumento esponenziale delle rapine in pubblica via (+64%) e dei furti di autovetture (+50%). Sono cresciutele rapine in banche mentre pressoché stabili sono state le rapine presso gli esercizi commerciali. Stabili i furti nelle abitazioni (-4%) ma in questo caso non sempre il numero dei reati corrisponde al numero delle violenze effettivamente perpetrate tanto che sono i numeri reali a dimostrare come la situazione sia ancora fortemente critica. Nel 2015 le abitazione visitate dai ladri sono state 250e 240 nel 2016. Si tratta dunque di numeri ancora alti e solo apparentamene in calo a causa del calo delle denunce di certi fatti e non ad una attenuazione del fenomeno. Un’indagine ipsos ha infatti dimostrato come, secondo i dati del Viminale, i furti in appartamento in Italia si siano arrestati dal 2015. Secondo la ricerca, tuttavia, questo calo delle denunce sarebbe determinato in gran parte da un senso di frustrazione dei cittadini visto che solo il 2,7% dei criminali viene assicurato alla giustizia. Non solo, allo smemorato Fossi ricordiamo che nel 2016 sono state 2497 le denunce totali raccolte per i delitti commessi a Campi, dunque 6.8 denunce al giorno Natale e capodanno compreso. Dove sono dunque in calo i reati come intende affermare il Sindaco Fossi?

Il sistema sicurezza di Campi necessita di incisivi interventi strutturali per dare risposte concrete ai cittadini ed anche ai Carabinieri che avendo le mani legate, oggi più che mai vivono un senso di frustrazione incommensurabile“, continua Gandola.

Martedì pomeriggio, dopo la diretta di Quinta Colonna di Domenica scorso, un primo risultato: la maggioranza di sinistra ha approvato la Mozione presentata da Forza Italia con la quale è stato chiesto di approfondire e prendere in considerazione le esperienze positive già realizzate in altri Comuni, come il Comune di Prato, in merito alla forme di collaborazione avviate con i vigili in pensione ed i Carabinieri in congedo con l’obiettivo di avvalersi della preziosa collaborazione dei volontari di dette associazioni in molteplici situazioni di pattugliamento civico dando avvio ad importanti interventi per la sicurezza partecipata.

Bene l’approvazione della nostra Mozione, continua Gandola. E’ pur sempre una inversione di tendenza dell’amministrazione Fossi che finalmente, timidamente, dopo la puntata di Quinta Colonna e dopo l’esasperazione dei cittadini sta iniziando a aprire gli occhi. Ma tutto ciò non basta, i recenti episodi di violenza e criminalità, verificatesi negli ultimi mesi nella città di Campi Bisenzio, hanno determinato un clima di crescente preoccupazione ed allarme. Per questo con una nuova Mozione depositata in questi giorni chiediamo al Sindaco Fossi di chiedere al Prefetto la convocazione del Comitato provinciale sulla sicurezza e sull’ordine pubblico, la cui seduta dovrà tenersi qui da noi a Campi. E’ oggi necessario incontrare il Prefetto e le forze dell’ordine per fare il punto della situazione e capire come rafforzare le politiche di sicurezza sul territorio, con particolare riguardo a quelle aree dove negli ultimi tempi si sono verificate situazioni di maggior criticità.

Per noi di Forza Italia, la strada da seguire è l’estensione della competenza territoriale anche a Campi del commissariato di polizia di Stato presente a Sesto, conclude Gandola.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO