Viale XX Settembre, Pd: “Amministrazione comunale ha scelto la strada dell’arroganza e della chiusura al confronto”

0
386
Alberi tagliati in viale XX Settembre

A Sesto Fiorentino è caldo il dibattito sul taglio dei 52 alberi in viale XX Settembre, operazione propedeutica all’interramento dell’elettrodotto. La discussione è diventata ancor di più incandescente dopo la revoca della VI Commissione consiliare Garanzia e Controllo nella quale sarebbero dovuti intervenire i tecnici di Terna.

Di seguito il comunicato stampa del Partito Democratico:

Sul tema dell’abbattimento degli alberi in viale XX Settembre il Partito Democratico di Sesto Fiorentino esprime il pieno sostegno al gruppo consiliare PD ed alla presidente della Commissione Garanzia e Controllo, Sara Martini.

Il deplorevole abbattimento dei 52 alberi di alto fusto, per procedere all’interramento dell’elettrodotto, poteva probabilmente essere evitato con diverse ed approfondite soluzioni tecniche.

Così purtroppo non è stato e l’Amministrazione Falchi ha scelto la strada della chiusura al confronto, con i cittadini e le forze politiche, nonché dell’arroganza, impedendo l’audizione dei tecnici della Società Terna che si erano resi disponibili a fornire spiegazioni.

Addirittura i capogruppo di maggioranza, Sinistra Italiana e Per Sesto, hanno minacciato di presentare una mozione di sfiducia nei confronti della presidente Sara Martini che ha legittimamente esercitato il suo ruolo.

Questi comportamenti sono a dir poco autoritari e in piena contraddizione con i principi di trasparenza e di partecipazione affermati dal Sindaco Falchi nel suo programma elettorale.

Al di là del merito della vicenda, un drastico taglio di 52 alberi che probabilmente poteva essere evitato, è per noi in discussione soprattutto il metodo sbagliato con cui questa Amministrazione governa la città senza il necessario ascolto della comunità“.

LEGGI ANCHE:

Viale XX Settembre, è scontro totale. Le opposizioni: “Perché la maggioranza non vuole ascoltare Terna?”

“Alberi e elettrodotti”: incontro a Querceto

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO