Fossi (sindaco Campi): “Ho opinioni diverse da quelle di Falchi, ma può aprire una fase nuova”

0
447
TuttoSesto

Sul Corriere Fiorentino troviamo un’intervista al sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi. Vi riportiamo le due dichiarazioni su aeroporto, inceneritore e Lorenzo Falchi.

Fossi, qual è la sua posizione su termovalorizzatore e aeroporto?
Penso che nella Piana ci sia una sovraccarico di funzioni. Sull’aeroporto abbiamo presentato osservazioni critiche sia durante il percorso della variante al Pit della Regione sia durante la procedura di Via. Rispetto alla formulazione originaria c’è stato un miglioramento, ora vediamo cosa dirà il Ministero. Sul termovalorizzatore, invece, abbiamo fatto ricorso al Tar“.

Non contro l’impianto, ma per chiedere le opere di mitigazione ambientale. Perché?
Perché l’intesa del 2005 tra Comuni e Provincia che dava il via libera all’impianto prevedeva una serie di opere (rimboschimenti, piste ciclabili, teleriscaldamento) che non sono ancora partite. Ed è impensabile pensare di realizzare il termovalorizzatore senza averle iniziate. Il problema è che arriviamo a discutere di tutto questo raccogliendo i cocci del passato. A distanza di undici anni, non solo non è stato costruito l’impianto, ma la classe dirigente che fece quella scelta non è riuscita a far realizzare neanche un’opera di mitigazione tra quelle previste. Non è il fallimento dei sindaci attuali, ma di quelli che hanno governato negli anni precedenti, gli stessi che ci hanno portato al muro contro muro con Firenze, in una battaglia sterile, di mera appartenenza, il cui esito è stata la variante al Pit per l’aeroporto. Cioè l’esatto contrario di quello che sbandieravano“.

Si è visto con il nuovo sindaco di Sesto? Se sì, cosa vi siete detti?
Certo, ci siamo visti sia in riunioni istituzionali che in occasioni informali. Credo che sia giusto che i sindaci si parlino. Al di là delle differenze vedute, in Falchi vedo una dose di pragmatismo che può permettere di aprire una fase nuova, lasciandosi alle spalle certi richiami del passato. Certo, sta a lui dimostrarlo“.

(l’intervista integrale nel quotidiano in edicola)

 

NESSUN COMMENTO