Inceneritore, è scontro tra Nardella e Rossi

0
121

È una questione di responsabilità” , tuona il sindaco Dario Nardella. Come presidente della Regione, il governatore Enrico Rossi ha partecipato alla scelta dell’inceneritore di Case Passerini. E ora – scrive Repubblica Firenze – non può cancellare tutto senza dare l’alternativa. Infuriato il sindaco di Firenze e sindaco della Città metropolitana? Di più: “Servono fatti, non parole” . E sul caso inceneritore si apre ora lo scontro istituzionale.

 

 

A me Rossi non ha presentato neanche uno straccio di idea nuova su come gestire i rifiuti in Toscana nei prossimi 10 anni” ,brontola il sindaco. Che decisamente non ha preso bene, la svolta verde del governatore. “Ripensiamoci“, chiede Rossi. “Dobbiamo rivalutare quel progetto alla luce dei documenti dell’Europa che parlano di economia circolare e assegnano agli impianti una funzione residuale“, spiega il governatore schierato oggi con “Liberi e Uguali”.
In pratica, la richiesta di cancellare il termovalorizzatore dallo scacchiere della Piana. Che già dovrà ospitare la nuova pista dell’aeroporto. Ma non per spostarlo un po’ più lontano. Per azzerarne la previsione. E al sindaco che ha raccolto il testimone di Matteo Renzi, e con il testimone anche la scelta dell’impianto di Case Passerini, quando ha letto le parole di Rossi è andata la colazione di traverso.
“Io non sono un difensore del termovalorizzatore a tutti i costi. Qui è una questione di responsabilità: se attuare o no scelte di anni passati a cui io non ho partecipato, ma Rossi sì”, sbotta il sindaco Nardella.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO