Stadio, Nardella: “Pronto a tutto per la Fiorentina, tranne che andare in galera”

0
545
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Stanno facendo discutere, e non poco, le parole di Rocco Commisso sul nuovo stadio della Fiorentina. Nel corso della conferenza stampa di mercoledì, il presidente ha definito una “porcheria” l’Artemio Franchi e ha ritenuto eccessivo il prezzo di 22 milioni dell’area Mercafir.

A margine della presentazione del nuovo comandante della Polizia Municipale, Giacomo Tinella, il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha replicato al patron viola. Queste alcune sue dichiarazioni riportate dal Sito di Firenze:

“Ho già detto che l’area Mercafir non è di Dario Nardella. Fosse casa mia mi siederei e farei un negoziato con Commisso, ma io sono il sindaco di Firenze, devo rispettare le leggi e fare gli interessi pubblici della città; se non facessi questo andrei in galera. Da grande tifoso e sindaco sono pronto a fare tutto per la Fiorentina tranne che andare in galera. Per la valutazione dell’area abbiamo applicato le leggi e la abbiamo affidata a una commissione tecnica, detto ciò ci sono tanti altri margini entro la legalità al di fuori della stima della Mercafir che si possono utilizzare per venire incontro al soggetto privato che vuole realizzare lo stadio. Abbiamo intenzione di dare una mano alla Fiorentina nel rispetto delle leggi perché aiutando la Fiorentina aiutiamo anche Firenze e magari aiutiamo anche la Fiorentina a vincere qualche partita“.

LEGGI ANCHE:

Stadio alla Mercafir, Cellai (FI): “Commisso preoccupato per i tempi, non per i soldi”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO