Calenzano, scoperta officina abusiva

0
2452

Scoperta una officina abusiva a Calenzano. I forestali del Comando stazione di Ceppeto (FI), con la polizia municipale di Calenzano, nel corso di un’attività di controllo ad una ditta nella zona industriale di Calenzano, hanno posto sotto sequestro penale un capannone e relativo piazzale, dove veniva esercitata una attività di autofficina completamente abusiva. Si trattava di una attività da parte di una società, con sede a Chieti, che veniva svolta in assenza della prevista iscrizione nell’apposito registro della Camera di Commercio. Questa società ha in realtà come oggetto sociale la vendita e il noleggio di veicoli commerciali. Il sequestro è stato esteso anche ai rifiuti pericolosi e non, prodotti dalle lavorazioni, e agli attrezzi utilizzati per le riparazioni dei veicoli. Gli agenti hanno constatato che erano in corso attività di riparazione su 14 veicoli commerciali da parte di otto operai. I rifiuti pericolosi e non pericolosi (olii esausti, pasticche dei freni, filtri, batterie esauste, pneumatici fuori uso), erano gestiti in maniera illecita in quanto carenti di documentazione relativa alla tracciabilità. Inoltre, da un punto di vista ambientale i rifiuti erano stoccati in contenitori non idonei tali da causare sversamenti a terra di liquidi pericolosi in difformità delle norme tecniche sul deposito temporaneo. I responsabili sono stati deferiti all’autorità giudiziaria e sanzionati in base alla normativa ambientale e alle norme relative alla mancata iscrizione alla Camera di Commercio.

ANSA

NESSUN COMMENTO