Campi Bisenzio riparte da Emiliano Fossi e dal centrosinistra, ma il Pd regionale non può non considerare la disfatta subita nelle altre città toscane

Campi Bisenzio vota. E' stata una campagna elettorale lunga, sfiancante, piena di colpi di scena e qualche episodio poco edificante: il nostro editoriale a poche ore dall'apertura delle urne

La Piana si è risvegliata meno rossa stamattina. I risultati deludenti ottenuti da sinistra e centrosinistra stanno lì a testimoniarlo. Le elezioni politiche di domenica 4 marzo hanno, sul versante opposto, decretato il successo del Movimento 5 Stelle e della Lega Nord

Giachetti sarà a Sesto Fiorentino, Grasso sarà prima a Calenzano e poi a Firenze, Renzi a Scandicci. Chi si aspettava un inizio di campagna elettorale a ritmi bassi, si sbagliava. Siamo solo all'inizio, non ci annoieremo

2017. I nostri numeri

Giornate calde tra Museo di Doccia, Richard-Ginori e aeroporto. Se sulle prime due vicende non ci sono divisioni, ce ne sono eccome sull’ampliamento del “Vespucci” in seguito al parere favorevole della Commissione di VIA. E non dimentichiamoci che il 19 dicembre inizierà l’udienza del Consiglio di Stato sull’inceneritore

In questa settimana hanno tenuto banco le vicende Richard-Ginori e nuova pista. I social si sono scatenati (in alcuni casi anche contro tuttosesto.net). Anche i prossimi giorni non saranno banali perché le reazioni alla manifestazione degli industriali a favore dell'ampliamento dell'aeroporto non si faranno certo attendere

L'illegalità si combatte con gli strumenti della Legge. Farebbero bene a sottolinearlo tutte le forze politiche

Qualche settimana fa a Sesto una ragazza è stata vittima di un brutto episodio di violenza verbale. L'articolo di riflessione di Alessandro Barbati, giornalista di Radio Toscana

Storie di afa