Cavalla ferita recuperata a Calenzano

0
26

CALENZANO. Un team IHP- Italian Horse Protection recupera una cavalla ferita segnalata da alcuni cittadini. Alla base potrebbe esserci un problema di cavalli vaganti. Ieri pomeriggio un team di volontari IHP, insieme al veterinario dell’associazione, si è recato nel Comune di Calenzano a seguito di una telefonata ricevuta da un cittadino, che segnalava la presenza nel suo terreno di due cavalli di cui uno sembrava seriamente ferito, in quanto stazionava pressoché immobile nello stesso punto da due giorni.

In breve tempo abbiamo effettuato un primo sopralluogo intorno alle ore 13, verificando la presenza dei cavalli e constatando una grave ferita alla gamba di uno dei due. Vista l’impossibilità di avvicinare l’animale – che, pur in quelle condizioni, tentava di scappare poiché evidentemente non abituato al contatto con le persone – abbiamo organizzato tempestivamente un secondo intervento per cercare anzitutto di avvicinare il cavallo in condizioni di sicurezza, onde poi valutare un eventuale trasporto e successivo ricovero. Sul posto giungeva un veterinario Asl per assistere alle operazioni e per l’identificazione.
La fase di avvicinamento è durata oltre un’ora prima che riuscissimo a incavezzare la cavalla, dell’apparente età di 3-4 anni ed estremamente impaurita. A quel punto l’Asl constatava l’assenza del microchip: ufficialmente era dunque un “cavallo vagante”.Dalle testimonianze raccolte dai residenti nella zona sembrerebbe invece che questa cavalla,insieme a altre decine (numero oscillante tra i 30 e i 40) farebbe capo a una persona del luogo con enormi problemi a gestirli. Inoltre – sempre secondo le dichiarazioni raccolte e che stiamo verificando – sembrerebbe che questi cavalli siano lasciati liberi di riprodursi e che siano spesso fuori controllo, invadendo terreni limitrofi alla ricerca di cibo e forzando le recinzioni.

Infatti, la profonda ferita alla gamba della cavalla era stata verosimilmente causata da uno dei paletti in ferro delle recinzioni circostanti, divelte in più punti. L’Asl ci autorizzava a trasportare la cavalla in un luogo sicuro e idoneo, vista l’urgenza di sottoporla a terapie idonee a scongiurare una setticemia. Visto che era semi inselvatichita e seriamente ferita, sono state necessarie altre ore per riuscire a caricarla su un van. Tutte le operazioni si sono concluse in piena notte. Solamente domani avremo notizie più certe sulla gravità delle condizioni della ferita e sulle possibilità di recupero.
Questa mattina IHP ha inviato una lettera urgente al Sindaco di Calenzano, chiedendo l’emanazione di un’Ordinanza di sequestro del cavallo, per evidenti motivi urgenti di sicurezza sanitaria, e l’affidamento provvisorio in custodia all’associazione. Al momento siamo in attesa di risposta. Nel frattempo proseguiamo con la verifica delle testimonianze raccolte.

VIDEO del recupero della cavalla, sul canale YouTube dell’associazione:
https://www.youtube.com/channel/UCn0ANqVc2q9cYjMiSlg3TGg

Ufficio stampa IHP: 0571 677082 – 328 6229264

Sonny Richichi
Presidente
IHP Italian Horse Protection Onlus
cell. 328 6229264
tel. 0571 677082
www.horseprotection.it

Silvia Premoli
VEGANOK Animal Press
mob 328 0440 635
[email protected]
www.veganok.com

NESSUN COMMENTO