Crisi Artoni, incontro in Regione con le cooperative dell’indotto

0
91

Ottenere le massime tutele possibili per i lavoratori della Cooperativa Cori e del Consorzio Four service fortemente messi in difficoltà dalla crisi di Artoni Trasporti
Spa per cui hanno sin qui lavorato in appalto nelle sedi di Calenzano e Pontedera.
E’ questo uno dei punti centrali dell’incontro tenutosi oggi in Regione, nel quale il consigliere per il lavoro del presidente Rossi, Gianfranco Simoncini, insieme all’assessore Cecchi di Pontedera, ha incontrato i rappresentanti delle Cooperative operanti nell’indotto del gruppo Artoni, un’azienda leader nel settore dei trasporti e della logistica, oggi in forte difficoltà. L’incontro si e’ concluso innanzitutto con l’auspicio che le riunioni in programma in questi giorni a Roma conducano a una soluzione positiva per la vertenza Artoni, in modo da far riprendere l’attività e, di conseguenza da far ripartire anche gli appalti affidati alle cooperative.
E’ stato poi stabilito che i rappresentanti della Cooperativa Cori prendano contatto con le organizzazioni sindacali per verificare le possibilità di ricorrere alla Cassa integrazione.
Allo stesso tempo si e’ concordato che il presidente di Four Service attiverà un confronto con le organizzazioni sindacali anche per i dipendenti del Consorzio, al fine di verificare quali possibilità vi siano per garantire un sostegno al reddito ai lavoratori, incluso l’eventuale ricorso alla indennità di disoccupazione (Naspi) laddove non vi fossero altre alternative.
E’ necessario un rapido intervento volto a dare un sostegno economico ai dipendenti: in diversi casi si tratta di immigrati e quindi di persone impossibilitate a contare su qualsiasi forma di aiuto economico da parte delle loro famiglie. In questa delicata fase la Regione continua a dare piena disponibilità a offrire il suo contributo finche’ la vicenda non abbia uno sbocco positivo.
ITALPRESS

NESSUN COMMENTO