Il primo novembre torna la Monte Morello SkyTrail

0
103

Dopo il grande successo della prima edizione dello scorso anno, con oltre 250 atleti partecipanti, torna il primo novembre la Monte Morello Sky Trail, la competizione di corsa in montagna organizzata dalla Mugello Outdoor ASD e patrocinata, tra gli altri, dal comune di Sesto Fiorentino.

La gara si svolgerà su un percorso di 25 chilometri e quasi 1600 metri di dislivello positivo che, partendo da Piazzale Leonardo alle ore 9, toccherà Poggio al Giro per poi scendere fino alla Fonte dei Seppi verso Pescina e Cerretomaggio e risalire di nuovo fino a Poggio all’Aia. Si scenderà, quindi, dal ripidissimo Rompistinchi per raggiungere la Fonte del Ciliegio e risalire fino alla Selletta, dove, imboccato il sentiero CAI 00, si raggiungeranno le altre due punte: Poggio Cornacchiaia e Poggio Casaccia. Dalla Prima Punta si affronterà la ripida ed insidiosa discesa che conduce al Tedesco Morto per tornare poi alla Fonte dei Seppi dove sarà ripreso, in senso inverso, il primo tratto di gara.

Le premiazioni, previste per le ore 13,30 avverranno alla presenza del Sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi, dell’assessore allo sport, Damiano Sforzi, e dell’assessore allo sport del Comune di Vaglia Riccardo Impallomeni.

La Morello Sky Trail sarà anche un’occasione per rivivere il grande passato sportivo del Trofeo Terza Punta, gara che il Gruppo Gualdo ha organizzato per molti anni portando i più forti corridori del mondo sui nostri sentieri.

Le iscrizioni alla competizione chiuderanno il prossimo 22 ottobre (informazioni sul sito della gara http://pier95.wixsite.com/montemorelloskytrail).

Per il secondo anno, la Morello Sky Trail porterà centinaia di appassionati e tifosi per i sentieri della nostra montagna – afferma l’assessore Damiano Sforzi – Si tratta di una iniziativa di grande importanza sportiva e non solo, perché valorizza e fa vivere una parte pregiata del nostro territorio. La corsa in montagna non è più soltanto una disciplina sportiva di nicchia, è un modo di vivere attraverso lo sport un contatto esclusivo ed originale con la natura, è fatica e sudore, ma è anche bellezza e stupore: un grazie, quindi, va agli organizzatori, insieme all’auspicio che il successo di questa seconda edizione sia il viatico verso la creazione di una tradizione consolidata”.

Comune di Sesto Fiorentino

NESSUN COMMENTO