A caccia dell’impresa: il Querceto vola in Lettonia per le Olimpiadi

0
1779

Il Querceto calcio non vuole fermarsi. Dopo aver vinto praticamente tutto nelle ultime stagioni – compresa la Coppa Italia nel 2015 e lo scudetto nel 2016 -, la squadra guidata dal presidente Luciano Bartolini cercherà di portare a casa anche i World Sports Games 2017, in programma da martedì 13 giugno a Riga, capitale della Lettonia.

La manifestazione, aperta ai cittadini lavoratori non professionisti, è organizzata dalla Confederazione Sportiva Internazionale Lavoratori e Amatori (CSIT). Si tratta della quinta edizione. Le precedenti si sono svolte a Rimini (2008), Tallin (2010), Varna (2013) e Lignano Sabbiadoro (2015).

Il Querceto prenderà parte alla spedizione come rappresentante dell’Italia Aics nel calcio a undici. La formazione di Sesto se la dovrà vedere contro Israele, Danimarca, Iran, Francia, Lettonia, Messico e Congo, oltre ad una delegazione italiana associata all’Acsi. Un gran bella responsabilità, dunque, per il Querceto. Due anni fa la nostra nazione si classificò terza.

Venerdì 9 giugno dalle 20 alla Casa del Popolo in via Napoli 7 si terrà una cena per raccogliere fondi per la spedizione. La squadra sarà presentata anche alla giunta comunale. Durante la serata sarà consegnato al presidente della Cdp un defibrillatore, donato dagli amici di Simone Baldi, calciatore del Querceto scomparso il 26 marzo scorso a Firenze in un incidente stradale. A tal proposito i tifosi, gli UQ (Ultras Querceto), porteranno in Lettonia la bandiera al compianto giocatore con la scritta “Simo” e il suo numero di maglia, il 15. Il tutto cucito su un drappo bianco e rosso, i colori sociali del Querceto.

Non resta che dire “in bocca al lupo” e, soprattutto, “Querceto, Querceto olè”.

STEFANO NICCOLI

NESSUN COMMENTO