Bellini (pres. Volley Club Sestese): “Ecco perché non giocheremo la Serie B. Clara Casini? Un orgoglio avere una medagliata in società”

0
905
Volley Club Sestese 2017-18

Niente Serie B per il Volley Club Sestese, nonostante il buon ottavo posto conquistato nella scorsa stagione. Perché? Per parlare di questo e non solo, tuttosesto.net ha intervistato il presidente Federico Bellini.

La prima squadra del Volley Club Sestese non disputerà il campionato di Serie B, nonostante l’ottava posizione della scorsa stagione. Come mai?
Purtroppo, negli ultimi tre anni sono cambiate profondamente le logiche di gestione degli impianti sportivi. Per noi il costo di accesso agli spazi palestra è triplicato diventando la voce di spesa più alta del bilancio societario. In questo scenario, per non mettere a rischio la continuità delle attività, abbiamo dovuto operare scelte dolorose ma necessarie, come le vendita del titolo di B2“.

Da dove ripartirà la prima squadra del Volley Club Sestese?
Ripartiremo dalla 2° Divisione, con tutte ragazze del nostro vivaio“.

Nel Volley Club Sestese c’è Clara Casini, vincitrice della medaglia d’argento alle Olimpiadi dei sordi. Che cosa provi ad avere in società una medagliata?
Per noi è motivo di grande orgoglio aver accompagnato Clara nel suo percorso. Noi le abbiamo messo a disposizione un ambiente dove potersi esprimere, ma i meriti sono tutti dell’atleta che in questi anni ha dimostrato una determinazione straordinaria nell’affrontare le difficoltà e raggiungere i suoi obbiettivi. Le auguro che questo sia solo l’inizio di una bella carriera sportiva“.

Hai detto che la prima squadra sarà composta da ragazze del vivaio. Dobbiamo aspettarci comunque qualcosa sul mercato?
Come ho detto, la prima squadra sarà composta da nostre ragazze e dai gruppi del nostro giovanile, infatti gran parte dell’organico disputerà anche l’Under 18“.

Capitolo settore giovanile: quali sono le prospettive?
Le prospettive e soprattutto le aspettative sono molto alte, anche perchè il progetto tecnico di base non si ferma, anzi è stato potenziato. Nella mission della nostra società c’è l’intenzione di coltivare talenti e insegnare loro cosa vuol dire fare sport con dedizione ed impegno costante. A riprova di questo, l’intero staff tecnico della prima squadra ora è al servizio del giovanile, e sono stati riconfermati gli allenatori che hanno dato prova di saper lavorare nel nostro ambiente. Per cui ci aspettiamo di vedere un ulteriore miglioramento rispetto all’anno precedente“.

A proposito di settore giovanile: la formazione Under 16 si è classificata seconda ai Campionati Uisp. Amarezza per la sconfitta in finale contro Castelvetro Modena, ma il secondo gradino del podio rappresenta sicuramente un buon risultato.
Assolutamente si. In questi due anni si sono visti i primi frutti dell’unione societaria di Ups ed Etruria ed il vantaggio di poter fare un lavoro programmato e continuativo. Nella scorsa stagione abbiamo fatto degli ottimi risultati nei campionati Uisp, con la Under 13, la Under 14 ed infine la finale di Rimini con la Under 16. Questo anno ci aspettiamo il definitivo salto di qualità di tutto il settore giovanile e lavoreremo con attenzione affinchè ciò avvenga, per dare un senso al percorso iniziato due anni fa“.

STEFANO NICCOLI

NESSUN COMMENTO