Bere in mezzo al verde: a Villa Montalvo arriva “Campi di Birra”

0
293
Da sinistra: Gabriele Scalini, Cesaee Carovani, Milo Lombardi

Bere in mezzo al verde. E’ “Campi di Birra“. Ad ospitare l’iniziativa organizzata dal Comitato Villaggio della Birra e Polisportiva 2M sarà il parco di Villa Montalvo. L’appuntamento è da venerdì 4 a domenica 6 maggio. L’ingresso è gratuito.

Birra, ma non solo perché l’edizione 2018, la seconda, ospiterà anche i vini ancestrali grazie alla collaborazione della Fisar di Prato e dell’enoteca Towine, anch’essa di Prato.

Sei i birrifici presenti all’evento: Barley, Ca’ del Brado, Birrificio Sagrin, PLB – Podere La Berta Craft Beer, Birra Brùton, Birrificio Sorrento.

Quattordici, invece, i corner con i prodotti dei birrifici: Amiata, BFM, Brewfist, Buxton, Cantillon, Chorlton, Croce di Malto, Extraomnes, Lariano, Lervig, Loverbeer, Montegioco, Northern Monk, Oud Beersel.

Saranno dieci, infine, le cantine con vini ancestrali selezionati dall’enoteca Towine: Al Di La’ Del Fiume, Casale Certosa, Casa Coste Piane, Della Volta, Le Vigne, Miotto, Ninni, Paltrinieri, Sorella Bronca, Vignato.

Con un bicchiere di vetro dal costo di quattro euro e i gettoni da un euro ciascuno, i visitatori potranno “immergersi” nel percorso enobirraio. Due gettoni serviranno per 15cl. Bere, ma anche mangiare. “Campi è Birra” ospiterà, infatti, anche cinque street food: Fatti di Fritto con pollo fritto/verdure e chips, Il Porter Dei Fiorentini con Trippa e Lampredotto, La Toraia con gli Hamburger di Chianina, la Pizza del Menchetti, i dolci de Le Prelibatezze di Sandra.

Non mancheranno la musica, gli spazi dedicati ai bambini e i laboratori di degustazione di birra e vino e di accostamento tra birra e sigaro curati dal Club Maledetto Toscano. In questo modo le persone – dicono gli organizzatori Gabriele Scalini, Cesare Carovani e Milo Lombardi – avranno modo non solo di consumare il prodotto, ma anche di conoscerlo.

Maggiori informazioni sul programma e sugli orari sono disponibili sul sito: www.campidibirra.it.

STEFANO NICCOLI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO