Calenzano: l’azienda El.En in India per il restauro e la conservazione del patrimonio artistico

0
42

Il know-how scientifico di El.En, multinazionale con sede a Calenzano (Firenze) attiva nella produzione di sistemi laser medicali, industriali e per il restauro, sbarca in India per una collaborazione bilaterale nel campo della ricerca e dell’innovazione. In occasione del Technology Summit di New Delhi (organizzato ogni anno dalla Confederation of Indian Industry), che he preceduto il vertice tra il primo ministro italiano, Giuseppe Conte ed il suo omologo, Narendra Modi (entrambi hanno partecipato al Summit), il prof. Alessandro Zanini, manager del Gruppo El.En.e presidente di Assorestauro, ha tenuto due importanti interventi sul restauro delle opere d’arte, attraverso la tecnologia laser.

 
Grazie all’illustrazione di lavori già eseguiti in questi anni, come il restauro della Porta del Paradiso del Battistero di Firenze, e degli affreschi della Cappella Paolina, nel Palazzo Apostolico in Vaticano, o gli interventi per le catacombe romane ed altri siti UNESCO, Zanini ha illustrato come Italia e India possono cooperare anche nel campo del restauro e della conservazione del patrimonio culturale. Argomento ritenuto strategico dalla controparte indiana.

Zanini ha poi consegnato all’Ambasciatore italiano a New Delhi, il dottor Lorenzo Angeloni, una lettera firmata dal Direttore Generale di El.En, Ing. Paolo Salvadeo, consegnata personalmente dall’Ambasciatore al Primo Ministro Indiano Modi, nella quale El.En. rinnova l’offerta di donare all’India un sofisticato laser per restaurare il Taj Mahal, l’iconico mausoleo famoso in tutto il mondo, minacciato dall’inquinamento e dalle deiezioni degli insetti che affollano l’area.

 

“Scienziati e ricercatori sono rimasti molto colpiti dalle nostre potenzialità nel settore, ed hanno sottolineato la volontà di lavorare con noi – afferma il prof. Zanini – Nei prossimi mesi ci incontreremo nuovamente, per iniziare a lavorare insieme”.

Al Technology Summit di New Delhi hanno partecipato oltre 60 aziende italiane, con un fatturato complessivo di circa 30 miliardi di euro. Il programma dell’evento, che si è svolto il 29 e 30 ottobre scorsi, si articolava in Tech Talks, con seminari su ICT, tutela del patrimonio culturale, aerospazio, ambiente, energie rinnovabili, salute e istruzione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO