Campi Bisenzio: sequestrata un’area di raccolta abusiva di rifiuti

0
210

In data 18 febbraio 2019 la Polizia Municipale di Campi Bisenzio, dopo una serie di accertamenti svolti nei giorni precedenti, ha effettuato un controllo lampo in collaborazione con i carabinieri forestali della stazione di Ceppeto, i carabinieri della locale stazione di Campi Bisenzio e del C.I.O. di Firenze VI battaglione Toscana.

Questo intervento dovuto alle numerose segnalazione dei residenti nelle aree limitrofe si è svolto in un terreno privato situato in via Chiella all’intersezione con via Paradiso dove all’interno di un’area recintata si trova un deposito di rifiuti di varia natura anche pericolosi e tossici, quali, veicoli, apparecchiature elettriche e elettroniche, scarti di metalli e di materie plastiche oltre a rifiuti di natura urbana.

Sul posto sono stati individuati due cittadini di nazionalità marocchina uno dei quali titolare di ditta individuale per il recupero di rottami e di rifiuti metallici. L’area è stata sottoposta a sequestro preventivo giudiziario ed affidata ala custodia ai proprietari italiani.

Dopo una serie di appostamenti e accertamenti svolti dal nucleo di Polizia Municipale edilizia ambientale e dai Carabinieri forestali – dichiara l’Assessore Riccardo Nuccioti in una nota del Comune di Campi Bisenzio – si è sviluppata, su iniziativa del comandante della Polizia Municipale, Lorenzo Di Vecchio, in collaborazione con le forze dei carabinieri, sia della locale stazione di Campi Bisenzio che del CIO di Firenze VI battaglione Toscana, una all’interno dell’area agricola altamente degradata e oggetto di reclami da parte dei cittadini e con successo è stata sequestrata l’intera area alla presenza di tecnici dell’ufficio abusi edilizi per reati ambientali e edilizi. Un ringraziamento forte dell’Amministrazione Comunale ai comparti dell’amministrazione intervenuti e in particolare al comandante Di Vecchio“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO