Aeroporto, i Comitati: ” Vogliamo un confronto sulla base di leggi, direttive, regolamenti e sentenze che fanno giurisprudenza”

0
116
TuttoSesto

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il seguente comunicato stampa del Coordinamento Comitati e Associazioni contro il Nuovo Aeroporto di Firenze rilasciato in seguito all’incontro con i 9 sindaci del Comitato di Garanzia Intercomunale:

Ieri pomeriggio siano finalmente stati auditi dai 9 Sindaci del Comitato di Garanzia intercomunale per l’impatto ambientale del Nuovo Aeroporto di Firenze.

Ringraziamo i Sindaci per questa opportunità, perché ci ha permesso di fare una panoramica su tutte le problematiche relative a questa infrastruttura, consegnando ulteriore documentazione tecnica in aggiunta a quella già anticipata in mattinata con posta certificata.
Tutti sono in attesa del “famigerato Decreto di VIA Ministeriale” anche se la documentazione da noi fornita travalica tutto quello che potrebbe derivare dalle preannunciate prescrizioni (oltre cento) che di fatto avrebbero a nostro avviso un significato ben preciso, ovvero il soggetto TECNICO ha bocciato impietosamente il Masterplan, …la politica (VIA Positiva) lo pretende in tutti i modi.
Perciò abbiamo ufficialmente informato i Sindaci che noi impugneremo il Decreto di VIA nelle sedi competenti, li abbiamo voluti mettere al corrette delle più importanti problematiche, fra le innumerevoli rilevate, così da decidere loro stessi circa l’opportunità di fare ricorso, visto anche la responsabilità diretta che loro stessi potrebbero avere per correità/omissione/elusione, sulla sicurezza……essendo gli stessi appropriatamente informati con largo anticipo.
Ci riferiamo in special modo alla mancanza di tutele dei “terzi sorvolati e trasportati” per gli ambiti territoriali di propria competenza visto che la prescrizione “4” anticipata dai media, circa le aziende a rischio rilevante Art. 8 & Art. 6 Seveso III, ovvero possibile “ampliamento del danno derivante da impatto aereo” può ricadere nei propri spazi comunali.
D’altra parte anche la prescrizione “3” della Commissione di VIA è impietosa, ovvero boccia proprio sulla sicurezza volo ENAC massimo esperto Nazionale demandando a terzi/pubblici il Piano di Rischio, e quindi ovviamente ad ente Sovra Nazionale, che altri non può essere che l’EASA, Agenzia Europea Sicurezza, specialmente quando UNIFI nelle sue osservazione presentate alla Commissione di VIA parla apertamente di “ Possibile Catastrofe Aerea”.
Quindi da ieri anche la POLITICA locale è stata informata ed edotta di tutte le problematiche, per cui non bastano più comunicati stampa e/o “trovate pubblicitarie” di Confindustria e Toscana Aeroporti, cosi bollate giorni fa dal comunicato CGIL Toscana, argomentazioni non sostanziate ma con l’intento di avallare scelte su documenti carenti ed incompleti.
Infatti per semplificare la lettura al mero cittadino, l’intento previsto era quello di approvare un Masterplan sotto forma di “ampliamento/qualificazione” questo è un nuovo aeroporto, che deve rispettare i nuovi parametri di sicurezza oggi in vigore. Esemplificando il concetto è come se qualcuno volesse coinvolgere la Politica per ottenere una deroga per costruire oggi un palazzo con le regole antisismiche vecchie di 50 anni, sarebbe oggi possibile ?? Noi pensiamo di No.!! Allora perché si dovrebbe derogare sulla sicurezza del Nuovo Aeroporto di Firenze.??
Abbiamo anche informato i Sindaci che unitamente ai nostri consulenti siamo disponibili a qualsiasi confronto pubblico e/o privato, con Ministeri ed Enti Nazionali preposti, purché confronto tecnico quindi con valutazioni di merito, con documenti certi, ovvero algoritimi, misurazioni, valutazioni certificate e non mere enunciazioni dove raddoppiando i voli si diminuisce l’inquinamento, magari facendo le valutazioni sullo “scenario medio” nonostante le direttive UE prescrivano altro.
Una monodirezionalità “dichiarata,….ma mai certificata”, oppure ancora perché le valutazioni sono “state fatte per prassi consolidata” quando ci sono leggi ben precise che TUTTI dovrebbero rispettare e non solo i comuni Cittadini. Quindi confronto su leggi, direttive, regolamenti, sentenze che hanno formato giurisprudenza di merito, perché anche la POLITICA….cominciando da Vice Ministri, Ministri e/o Segretari di Partito in pectore….può sicuramente SBAGLIARE.!!”.

Coordinamento Comitati e Associazioni contro il Nuovo Aeroporto di Firenze

NESSUN COMMENTO