Disturbi Specifici Apprendimento, al via il progetto “Forza 4”

0
45

Ritorna anche per questo anno scolastico il progetto “Forza 4” finalizzato al sostegno degli studenti con disturbi specifici dell’apprendimento della scuola primaria, secondaria di primo grado e del primo biennio della secondaria di secondo grado residenti nel Comune di Sesto Fiorentino.

Il progetto, promosso e sostenuto dalla SdS Nord Ovest e dal Comune di Sesto Fiorentino e gestito dalla coop Convoi, prende il nome dal famoso gioco da tavolo, il cui scopo è quello di riuscire ad allineare quattro pedine per vincere la partita. Alla stessa maniera, qui l’obiettivo è quello di riuscire a promuovere connessioni e allineamenti tra quattro particolari “pedine”: studenti, famiglie, scuola e territorio.

Grazie al contributo della Società della Salute Zona Fiorentina Nord Ovest il costo per le famiglie è contenuto e commisurato all’ISEE, garantendo un servizio di qualità svolto da un’equipe formata e in aggiornamento continuo.

Lo scopo è quello di accompagnare e sostenere i ragazzi coinvolti nel loro percorso scolastico, promuovendo il potenziamento e il consolidamento degli apprendimenti attraverso un lavoro specifico sugli strumenti didattici e un costante confronto con gli insegnanti e la famiglia.

“Forza 4” viene realizzato in orario extra-scolastico, presso i locali delle scuole. Si tratta di un intervento per piccoli gruppi della durata di due ore e mezzo, un giorno la settimana per la scuola primaria e della durata di due ore, due giorni la settimana per la scuola secondaria di primo e secondo grado, nel quale verrà curato, oltre all’aspetto didattico, anche quello relazionale ed emotivo.

 

“Siamo felici di poter proporre anche per quest’anno il progetto, sulla scorta dei risultati incoraggianti degli anni passati, e di poterne confermare l’estensione al biennio delle superiori – afferma l’assessore alle Politiche sociali Camilla Sanquerin – Forza 4 affronta in maniera strutturata i DSA, un approccio indispensabile per contrastare questo tipo di difficoltà in maniera efficace, curando, al contempo, le capacità sociali e relazionali. Si tratta di un intervento globale, misurato sulla persona inserita nel proprio contesto e per questo in grado di portare a risultati positivi non solo per il singolo alunno, ma anche per l’intera classe in cui è inserito”.

Comune di Sesto Fiorentino

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO